Pizza ripiena alla campagnola

Questa pizza se accompagnata da un frutto, fornisce tutti i nutrienti necessari

Ingredienti per 6-8 persone
Per la pasta:

  • 1/2 kg di farina integrale di grano tenero
  • 1 cucchiaino di sale marino integrale
  • 1 cubetto di lievito di birra fresco
  • 1 presa di pepe nero
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • acqua tiepida q.b.
    Per il ripieno:
  • 1 cavolo cappuccio da 800 g
  • 1 grossa cipolla
  • 2 patate
  • 300 g di tofu fresco biologico
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 2 cucchiaini di semi di coriandolo pestati nel mortaio
  • 1 cucchiaino di curcuma in polvere
  • 1/2 cucchiaino di semi di finocchio
  • sale q.b.
    In più:
    olio e farina per la teglia, farina per la spianatoia

Preparazione
Disporre la farina a fontana sulla spianatoia, sbriciolare il
lievito nella fontana, aggiungere un po’ di acqua tiepida e
sciogliere il lievito con le dita. Aggiungere olio, sale e pepe
sulla farina, e cominciare a impastare aggiungendo l’acqua tiepida
un po’ alla volta. Formare un impasto morbido ed elastico, e
impastare energicamente per 5 minuti. Coprire e lasciare in luogo
tiepido per mezz’ora. Lavare e affettare il cavolo, sbucciare e
tagliare a fette sottili la cipolla e le patate. Mettere l’olio in
una pentola a fondo spesso, aggiungere la cipolla e tutte le
spezie, far saltare a fuoco vivo per 1 minuto. Aggiungere il cavolo
e le patate, salare, mescolare, abbassare il fuoco, coprire e far
stufare per 10 minuti, controllando che non attacchi. Nel frattempo
sbriciolare il tofu, quindi aggiungerlo alle verdure a fine cottura
insieme alla salsa di soia, e mescolare. Dividere la pasta in due
metà disuguali, prendere la parte più grande e
stenderla allo spessore di 1/2 cm, e foderare fondo e bordi di una
teglia unta e infarinata. Bucherellare la pasta con la forchetta,
versare il ripieno e livellarlo. Stendere un disco di pasta e
coprire il ripieno, saldando bene i bordi della pasta. Bucherellare
con la forchetta. Cuocere a 220°C per 20-30 minuti, e comunque
fino a doratura della pasta. Prima di servire, lasciar raffreddare
bene la pizza.

Varianti
Sostituire il cavolo con erbette o spinaci.

Notizie e consigli
Ottimo piatto unico, equilibrato, nutriente, saporito. Se
accompagnato da un frutto, fornisce tutti i nutrienti necessari
(vitamine, sali, carboidrati, proteine nobili, fibre…) in
proporzioni corrette.

Francesca Marotta

Articoli correlati