Cooperazione internazionale

I rifugiati siriani hanno superato i quattro milioni secondo l’Unhcr

Oltre quattro milioni di persone hanno lasciato la Siria per rifugiarsi in un altro paese. La Turchia è il paese che ospita l’afflusso maggiore.

Il numero di persone scappate dalla guerra civile in Siria che va avanti da oltre quattro anni ha superato i quattro milioni. Di questi, quasi due milioni (1,8) sono fuggite in Turchia che ora è il paese che ospita più rifugiati al mondo. Questi dati sono presenti nell’ultimo rapporto dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr) pubblicato martedì.

 

rifugiati-siriani

 

Il conflitto civile in corso in Siria dal marzo 2011 ha causato il più grande flusso di rifugiati al mondo da quasi 25 anni dovuto a una crisi unica. Per la precisione i rifugiati siriani sono 4.013.000 mentre altri 7,6 milioni di persone hanno abbandonato la loro casa pur rimanendo all’interno dei confini siriani. La popolazione siriana non arriva ai 18 milioni di abitanti.

 

“Questa è la più grande migrazione di un popolo dovuta a un singolo conflitto da una generazione a questa parte. È un popolo che ha bisogno del sostegno della comunità internazionale, ma che in realtà vive in condizioni disperate e che sta affondando sotto la soglia di povertà”, ha dichiarato l’alto commissario António Guterres.

 

Dopo la Turchia, gli altri paesi che ospitano un numero notevole di siriani sono il Libano con 1.172.753 persone, l’Iraq (249.726), la Giordania (629.128) e l’Egitto (132.375). Il rapporto non include i circa 270mila richiedenti asilo a un paese dell’Unione europea e i migliaia di rifugiati dislocati in giro per il mondo.

 

L’Unhcr stima che, di questo passo, entro la fine dell’anno i rifugiati diventeranno 4,27 milioni. Sono stati un milione negli ultimi dieci mesi. E la crisi sembra tutt’altro che vicina alla soluzione.

Articoli correlati