In Indiana un rifugio per cani chiede aiuto ai giocatori di Pokemon go

I giocatori, utilizzando la geolocalizzazione e la propria fotocamera, vagano nel mondo reale per trovare e catturare i Pokemon.

All’inizio di luglio è stata lanciata dallo studio Niantic Pokemon Go, un’applicazione per smartphone che sfrutta la realtà aumentata per andare letteralmente a caccia di Pokemon, protagonisti di un famoso cartone animato. I giocatori, utilizzando la geolocalizzazione e la propria fotocamera, vagano nel mondo reale per trovare e catturare i Pokemon. La app ha avuto un enorme successo in tutto il mondo e finora è stata scaricata da oltre 350 milioni di persone. Un rifugio per animali in Indiana, negli Stati Uniti, ha pensato bene di provare a “sfruttare” tutto questo deambulare, facendo una richiesta precisa ai giocatori di Pokemon Go.

 

Bambino gioca a Pokemon Go
La app di Pokemon Go è al primo posto nelle classifiche degli app store iOs e Android

 

Catturare Pokemon e portare a spasso i cani

Visto che i giocatori camminano a lungo in cerca di mostriciattoli immaginari, il Muncie Animal Shelter, struttura che si occupa dell’adozione di cani e gatti nella città statunitense di Muncie, ha chiesto loro di aiutare gli animali reali a fare esercizio. Il rifugio ha avviato il programma di volontariato “Pokemon Dogs” che prevede che i giocatori portino un cane a fare una passeggiata mentre sono alla ricerca di Pokemon, così facendo i cani possono fare esercizio e socializzare.

 

Passeggiata con il cane
Chiunque, da 15 anni in su, può portare a spasso un cane del Muncie Animal Shelter da solo. I più giovani dovranno essere accompagnati da un genitore

 

Come funziona Pokemon Dogs

Se siete giocatori di Pokemon Go e vi trovate nei pressi di Muncie, in Indiana, dovete presentarti al Muncie Animal Shelter in orario lavorativo e chiedere un cane Pokemon, il rifugio vi fornirà un compagno per camminare mentre siete alla ricerca di Pokemon.

 

L’idea

L’iniziativa è nata quando Phil Peckinpaugh, il direttore del rifugio, ha osservato sua figlia, Ruthie, e suo nipote giocare con tanto coinvolgimento a Pokemon Go. “Ho iniziato a giocare con Ruthie ed è stato piuttosto divertente – ha raccontato Peckinpaugh – poi qualche giorno fa ho notato frotte di giovani in giro a giocare a questo gioco. Ho pensato, non sarebbe bello se tutte quelle persone camminassero con i nostri cani?”.

 

Posto Facebook del Muncie Animal Shelter
L’iniziativa del rifugio per animali dello stato dell’Indiana ha avuto un grande successo richiamando centinaia di persone

 

L’appello via Facebook

Il rifugio ha pubblicizzato l’iniziativa sulla propria pagina Facebook, chiedendo ai giocatori di Pokemon Go di farsi avanti per aiutare i cani. L’annuncio ha colto subito nel segno, è stato condiviso migliaia di volte e, soprattutto, ha già convinto decine di persone ad aderire, tra il 12 e il 17 luglio oltre 250 persone si sarebbero presentate per portare un cane a spasso. “C’è stata una risposta incredibile – ha commentato il direttore del rifugio – abbiamo anche dovuto comprare più guinzagli”. Il programma ha anche aiutato alcuni cani ad essere adottati e a trovare una casa per sempre.

Articoli correlati