Spaghetti con asparagi, vongole e germogli

La ricetta degli spaghetti con asparagi, vongole e germogli si arricchisce del gusto intenso della colatura di alici. Un condimento antico che esalta il gusto del mare.

indice_sostenibilita_03

La freschezza dei germogli e la dolcezza degli asparagi ammorbidisce e contrasta il sapore intenso della vongole, impreziosite da una leggera spruzzata di colatura di alici.

Ingredienti spaghetti con asparagi per 2 persone

150 g circa di spaghetti
200 g di asparagi
300 g di vongole freschissime
1 manciata di germogli (alfa-alfa, o a piacere)
2 spicchi d’aglio
colatura di alici
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Spaghetti con asparagi
Il gusto intenso del mare, la freschezza dei germogli e la dolcezza degli asparagi per la nostra ricetta © Beatrice Spagoni

Preparazione

Portare ad ebollizione abbondante acqua leggermente salata e mettere le vongole in ammollo in acqua fredda salata per circa 20 minuti. Nel frattempo, mondare gli asparagi eliminando la parte più coriacea del gambo, poi, affettarli a rondelle e tagliare a metà le punte, nel senso della lunghezza. Pelare uno spicchio d’aglio e rosolarlo in una padella con 1 cucchiaio di olio. Unire gli asparagi, farli rosolare qualche minuto, quindi salarli leggermente e portarli a cottura coperti. In un’altra padella rosolare l’altro spicchio d’aglio pelato con 2 cucchiai d’olio. Lessare gli spaghetti nell’acqua bollente. Intanto, scolare e sciacquare le vongole poi versarle nella padella con l’aglio rosolato e lasciarle aprire a fuoco alto.

Spaghetti con asparagi
Unire gli asparagi cotti alle vongole appena aperte © Beatrice Spagoni

Quando saranno tutte aperte, unirvi gli asparagi cotti e amalgamare delicatamente. Scolare gli spaghetti al dente e versarli nella padella con vongole e asparagi, insaporire con una spruzzata di colatura di alici, saltare il tutto qualche istante, quindi togliere dal fuoco e servire con un poco di germogli.

Notizie e consigli

La colatura di alici è un antichissimo condimento che risale alla tradizione gastronomica dell’Antica Roma, come il “garum”. È il risultato della stagionatura delle alici nelle botti con sale e acqua. Il gusto è molto intenso e pungente, quindi è un ingrediente da utilizzare con parsimonia.

Spaghetti con asparagi
Servire gli spaghetti con una “nuvola” di germogli © Beatrice Spagoni
Articoli correlati