Statoil e altre compagnie petrolifere abbandonano l’Artico

Statoil e altre compagnie petrolifere abbandonano l’Artico

Quando la Statoil, la compagnia petrolifera norvegese, ha deciso di acquistare tre licenze per condurre esplorazioni petrolifere al largo delle coste della Groenlandia occidentale, nel gennaio 2012, il prezzo di un barile di petrolio si aggirava intorno ai 110 dollari. L’Artico stava diventando un’attrazione reale per le compagnie di mezzo mondo, alla ricerca di gas

Le alghe risolvono il conflitto tra energia e agricoltura

Le alghe risolvono il conflitto tra energia e agricoltura

Il fenomeno dell’eutrofizzazione dei mari, ovvero l’aumento delle alghe dovuto alla presenza di sostanze come l’azoto, il fosforo e lo zolfo disciolte nell’acqua, ha degli effetti disastrosi sull’ecosistema acquatico. La proliferazione degli organismi vegetali, come le alghe, comporta la carenza di ossigeno e il blocco della circolazione delle correnti del mare impedendo la normale crescita

Cos’è l’energy cloud, una nuova risorsa per le smart city

Cos’è l’energy cloud, una nuova risorsa per le smart city

Tutte le città del mondo hanno bisogno di energia per svilupparsi, crescere e innovarsi. La sfida del nostro secolo è garantire loro una fornitura energetica sostenibile e affidabile. Ridurre le emissioni di gas serra, contenere gli effetti del cambiamento climatico e i costi (ambientali, sociali, economici) della produzione di energia sono gli obiettivi principali contenuti

Rinnovabili: entro sei anni raddoppia la potenza di vento, sole e acqua

Rinnovabili: entro sei anni raddoppia la potenza di vento, sole e acqua

Nel Medium-Term Renewable Energy Market Report 2014, l’Agenzia internazionale per l’energia (Aie) afferma che entro 6 anni l’energia eolica, solare e idrica costituirà il 26 per cento della produzione energetica mondiale, grazie anche l’aumento della potenza degli impianti del 50 per cento. Secondo i dati del settembre 2014 la produzione globale di energia rinnovabile ancora