Ogm: gli Usa rinunciano a vertenza contro l’Ue

Ogm: gli Usa rinunciano a vertenza contro l’Ue

Washington rinuncia per ora a portare davanti all’Organizzazione mondiale del Commercio (Wto) la sua vertenza nei confronti dell’Unione europea sugli organismi geneticamente modificati (Ogm), dei quali i Quindici rifiutano l’importazione. Lo annuncia stamani un portavoce dell’ambasciata degli Stati Uniti a Londra. Il diplomatico ha tuttavia escluso che la decisione sugli Ogm sia in qualche modo

Stati Uniti: aiuti ai Paesi poveri in cambio di Ogm

Stati Uniti: aiuti ai Paesi poveri in cambio di Ogm

Il contrasto tra Unione Europea e Stati Uniti sulla questione OGM, si sposta adesso sul delicato piano degli aiuti umanitari. Dopo la presa di posizione di Bush che (sulla falsariga di quanto già affermato alcuni giorni prima dal rappresentante per il commercio Usa Robert Zoellick) ha definito “immorale” la moratoria imposta dalla Ue nel 1998

Il Big Mac fa ingrassare? Non è colpa del McDonald’s

Il Big Mac fa ingrassare? Non è colpa del McDonald’s

Un giudice federale di Manhattan ha respinto ieri un ricorso che mirava a riconoscere la McDonald’s Corporation colpevole di causare obesità e malattie nei teenager. Il ricorso poteva essere il primo, una causa pilota, di riferimento per i milioni di bambini e giovani che comprano hamburger, cheeseburger e patatine. L’accusa è: la catena di fast-food

Gli USA arrabbiati con l’Europa

Gli USA arrabbiati con l’Europa

Ieri il Parlamento europeo ha votato per la totale etichettatura e tracciabilità dei cibi e degli ingredienti geneticamente modificati. Cioè si imporrà l’etichetta sui prodotti alimentari con ingredienti (per esempio, amido e grassi) derivati da Ogm che finora sfuggivano all’obbligo di etichettatura: Sarà necessario un sistema di tracciabilità lungo l’intero processo produttivo, dai campi o

Record bio

Record bio

settembre 2003, Repubblica Ceca: Cibi bio, cresce la popolarità. Record bio anche nella Repubblica Ceca! La popolarità dei prodotti biologici sta crescendo, anche nell’est europeo. Nella Repubblica Ceca le vendite di alimenti bio è cresciuta del 25-30% annuo negli ultimi tre anni, secondo un’indagine di una marketing company ceca. “Lo scorso anno il giro d’affari

Industria biotech USA in rallentamento

Industria biotech USA in rallentamento

L’industria biotech USA sta ammorbidendo la sua volontaria moratoria sulle sperimentazioni di piante ingegnerizzate in alcune regioni USA ad alta produzione agricola. Sotto questa moratoria, ai coltivatori era vietato piantare certi tipi di mais OGM nella cintura del Midwest e vietato piantare alcune specie di rape sulle praterie confinanti col Canada, per prevenire contaminazioni dei

La disinformazione negli USA sui cibi biologici

La disinformazione negli USA sui cibi biologici

L’Organic Consumer Trends Report (OCTR) del 2002, condotto con The Natural Marketing Institute (NMI) e SPINS, ha riportato un risultato sorprendente: oltre il 39% degli americani acquista e usa prodotti biologici, e questo grande risultato equivale a 6,9 miliardi di dollari come giro di affari USA per cibi e bevande bio. L’OCTR include analisi dettagliate

Niente più pollo Usa per le Filippine

Niente più pollo Usa per le Filippine

Le Filippine hanno messo al bando l’importazione di pollame e pollo USA a causa di un’epidemai di Malattia di Newcastle (ND, pseudopeste aviaria). I veterinari USA hanno confermato questo focolaio epidemico della malattia respiratoria a Los Angeles il mese scorso. non è un rischio severo per la salute umana, ma la malattia è letale per

Etichetta sul cibo biologico obbligatoria in Oregon?

Etichetta sul cibo biologico obbligatoria in Oregon?

Un referendum potrebbe dare per la prima volta in USA la possibilità ai cittadini americani di scegliere se vogliono o no sapere se il cibo che mangiano è geneticamente modificato o no. (etichetta) Si chiama Measure 27: è un referendum indetto nello stato dell’Oregon, il primo di questo genere in USA; è stato incluso nella