Trenino rosso del Bernina: un classico meraviglioso

È patrimonio mondiale dell’Unesco ed è considerato uno dei treni più belli al mondo, forse il più bello. Sicuramente l’unico capace di scalare le montagne. Saliamo a bordo del Trenino Rosso del Bernina.

Da più di cento anni permette a turisti e viaggiatori amanti delle montagne di arrivare fino in Svizzera, a Saint Moritz, attraverso un percorso suggestivo e unico: il Trenino Rosso del Bernina è un esempio di ingegneria di altissimo livello capace di arrivare a 2253 metri di altezza con delle pendenze del 70 per mille.

 

I paesaggi attraversati e i panorami ammirabili sono da lasciare senza fiato, in ogni stagione, sia sotto le nevi invernali che al caldo sole estivo. La tratta percorribile ogni giorno è la Tirano- Saint Moritz. La stazione di partenza, Tirano, vale una visita prima di intraprendere il viaggio in treno; in particolare consigliamo il giro di Palazzo Salis.

 

Si parte dall’Italia, dalla Valtellina, per arrivare in Svizzera. Le fermate sono tutte suggestive per diversi motivi: da Campocologno si sale a Brusio grazie a un condotto elicoidale, che a reso famoso il trenino, per arrivare al cristallino lago di Poschiavo. Si comincia qui a salire fino ad arrivare a più di 2000 metri, apparentemente senza fatica. Si è immersi in boschi e pascoli, di un verde brillante nella bella stagione, incantati d’inverno.

 

Trenino rosso del Bernina

 

In Engadina alla fine di curve e tornanti si giunge alla terrazza sulla Valle Poschiavo, da qui è facile scorgere le Orobie. Ad attendere i turisti poi è un altro lago limpido, il Lago Bianco e di seguito la stazione di Ospizio Bernina, la più alta in tutta Europa. Ancora poche fermate per giungere alla meta del viaggio, l’elegante Saint Moritz: si dice che qui il sole splenda 322 giorni l’anno. Un paradiso naturale oltre che una località di classe.

 

Questo viaggio, un po’ d’altri tempi, in treno è un’occasione imperdibile per chi ama le montagne, la natura ma soprattutto, lasciarsi trasportare. Viaggiare in treno è, oltre che suggestivo e rilassante, anche ecologico. (Ne abbiamo già parlato qui). E i territori attraversati hanno sempre bisogno di essere protetti e preservati.

 

 

Articoli correlati