Volkswagen Up! , piccola tedesca, grande risparmio

Volkswagen Up! , da 10.600 euro

Volkswagen Up! Piccola, versatile e tecnologica, la nuova city car della casa
tedesca è stata presentata ufficialmente all’ultimo Salone di
Francoforte. Piccola perché misura poco più di tre metri
e mezzo, versatile perché è la capostipite di una
famiglia di decine di modelli e tecnologica perché presenta
numerose innovazioni, anche sul versante ecologico.

La sostituta di Lupo e Fox è nata sulla base di un bellissimo
prototipo del 2007 di Giorgetto Giugiaro a motore elettrico. La
prima Up! invece sarà equipaggiata con un motore 1.0 a tre
cilindri a benzina con consumi, per la versione da 60 CV, che si
attestano sui 4,2 l/100 km e 105 g/km di CO2 (un filo di più,
quella da 75 CV).

Ma versioni ancora più ecorisparmiose arriveranno dopo. Ci
sarà la BlueMotion ibrida con bicilindrico a gasolio di 800 cc
più propulsore elettrico da 27 CV e cambio a doppia frizione a
sette rapporti che consumerà solo 2,97 l/100 km: ovvero, quasi
34 km con un litro di gasolio e soli 79 g/km di CO2. Poi quella a
metano da 68 CV, con un consumo di 3,2 kg/100 km e 86 g/km di CO2.
Infine, nel 2013, la versione 100% elettrica (e-Motion).

Luci. La progettazione ha tenuto conto di
un’estrema modularità e semplicità costruttiva, che da
sempre è un criterio base di ecodesign perché riduce peso
e difficoltà di smaltimento. Che il suo prototipo fosse
elettrico è un segnale chiaro che per prima cosa, stavolta,
hanno pensato alla sostenibilità.

Ombre. In quattro anni, nel passaggio da
concept-car ad auto di serie, s’è perso qualche intrigante
dettaglio avveniristico, come il portellone posteriore a schermo
perfettamente parallelepipeidale e, soprattutto, l’intera consolle
centrale che era un solo grande touchscreen!

 

Articoli correlati