Il significato della cucina naturale

Cucina naturale significa, secondo noi, utilizzare la maggior quantità di informazioni, esperienze e conoscenze, senza dogmi ascientifici.

Equilibrio, varietà, semplicità, fantasia, tradizione: la cucina naturale si potrebbe sintetizzare con queste cinque parole. Il modello di cucina naturale che vogliamo proporre in queste “pagine” non rispecchia necessariamente una visione unilaterale della cucina e dell’alimentazione (solo macrobiotica, solo vegetariana, solo igienista e così via), ma piuttosto un atteggiamento curioso e vivace, proprio di chi ama appassionatamente il cibo e la cucina.

Cucina naturale significa, secondo noi, utilizzare la maggior quantità possibile di informazioni, esperienze e conoscenze, senza dogmi ascientifici o prevenzioni ideologiche, per fare di ogni ricetta un piccolo capolavoro di gusto e salute.

Il materiale da cui attingere è immenso: dalle tradizioni regionali italiane alle cucine etniche, dalle cucine antiche alla moderna cucina creativa, il tutto rielaborato utilizzando le migliori tecniche di preparazione, quelle che garantiscono la valorizzazione del contenuto nutritivo e del gusto.

La cucina naturale deve poi essere adattabile alle reali esigenze quotidiane delle persone: poco tempo, budget limitato, far mangiare bene i bambini, stuzzicare un marito recalcitrante, mangiare in ufficio o sul lavoro e così via. Una cucina pensata per prendersi cura di sé, per vivere in modo gioioso e rilassato il rapporto con il cibo e con la casa, per riappropriarci, finalmente, del gusto e del piacere di cucinare.

Francesca Marotta

Altre notizie

Rosmarino e origano come farmaci per il diabete

Vellutata fredda di barbabietole

Il bio non sente crisi: aumentano gli ettari e gli addetti

Altri temi in questa categoria

Iscriviti subito alla newsletter settimanale!

Commenti