Arancini dolci con ricotta e cioccolato alla cannella

Arancini sì, ma in una versione inaspettata! Una ricetta con ricotta e cioccolato alla cannella. Una golosità esagerata, senza sale: ecco gli arancini dolci.

indice_sostenibilita_03
Sotto la doratura croccante questi arancini nascondono un’anima di latte, zucchero di canna, ricotta e cioccolato fondente. E tutto profuma di cannella.

Ingredienti per 4 arancini dolci circa

160 g di riso Originario e Roma (in pari misura)
125 ml di latte biologico
125 ml di acqua
30 g circa di zucchero di canna
15 g di burro
1 stecca di cannella e un poco in polvere
50 g di ricotta vaccina
20 g circa di gocce di cioccolato fondente
20 g circa di farina di frumento integrale
olio di semi per friggere
1 uovo
pangrattato

Arancini dolci
Tanta dolcezza per gli ingredienti dei nostri arancini “diversi”. © Beatrice Spagoni

Preparazione

In una pentola versare il latte con l’acqua, 20 g circa di zucchero, la stecca di cannella e il burro, poi portare ad ebollizione. Appena raggiunta l’ebollizione, versarvi il riso, coprire e cuocere al dente, a fiamma bassa. Nel frattempo, preparare la farcitura degli arancini.

Arancini dolci
Versate il riso nel latte caldo dolce profumato di cannella. © Beatrice Spagoni

In una ciotola lavorare la ricotta con una forchetta fino ad ottenere quasi una crema. Aggiungere un cucchiaino circa di zucchero, una spolverata di cannella in polvere e le gocce di cioccolato, quindi amalgamare con delicatezza. In un’altra ciotola rompere l’uovo, sbatterlo con la farina fino ad ottenere una pastella, se necessario aggiungere man mano dell’acqua. Quando il riso sarà cotto al dente, toglierlo dal fuoco, versarlo su di un tagliere, allargandolo il più possibile per farlo raffreddare velocemente. Appena intiepidito farne delle palle con le mani, al centro di ciascuna fare un cavità e riempirla con un poco di farcitura di ricotta dolce e al cioccolato.

Richiudere e passare ciascun arancino prima nella pastella preparata e poi nel pangrattato. In una padella a bordi alti scaldare l’olio a 180°C circa. Appena raggiunta la temperatura (lasciar cadere un poco di pastella nell’olio bollente, se tornerà a galla friggendo con delle bollicine, la temperatura è giusta), immergere ciascun arancino nell’olio bollente e lasciarlo friggere per circa un minuto, finché sarà dorata tutta la superficie. Scolare e adagiare su di un foglio di carta assorbente da cucina. Potete gustare gli arancini dolci tiepidi o a temperatura ambiente, anche il giorno dopo.

Arancini dolci
Gustate gli arancini tiepidi o anche a temperatura ambiente. © Beatrice Spagoni
Articoli correlati