Impacchi con l’argilla verde ventilata: uso terapeutico

Scopri come l’argilla verde ventilata viene utilizzata per una rigenerazione fisica e uso terapeutico: prova i benefici degli impacchi con l’argilla.

di Sonia Tarantola
tratto dal libro: Argilla, preziosa medicina naturale viva, E.Patti, P.Maggioni, Macro Edizioni

Benefici terapeutici degli impacchi di argilla

L’argilla è un potente agente di rigenerazione fisica: gli scienziati hanno messo in rilievo il suo ruolo di catalizzatore, ossia di acceleratore dei tempi in cui avvengono le reazioni rigenerative dell’organismo. Ha proprietà antisettiche e astringenti nei confronti dei microbi, veleni e tossine e quindi il potere curativo rispetto a processi infettivi e infiammatori, nelle patologie dermatologiche, in quelle gastrointestinali e respiratorie.

L’argilla mescolata ad acqua oligominerale, di mare o di lago salato possiede inoltre, la capacità di disinfiammare giunture e articolazioni colpite da artrosi e reumatismi, traumi ossei, muscolari e dermatiti. La più utilizzata è l’argilla verde ventilata.

argilla per impacchi di argilla verde
L’argilla elimina veleni e tossine e combatte infezioni, infiammazioni e diverse patologie © unsplash

Preparazioni con l’argilla per uso esterno

  • porre uno strato di 2-3 cm di argilla sul fondo di un recipiente di vetro o ceramica
  • aggiungere acqua fredda fino a ricoprire l’argilla e mescolare con un cucchiaio di legno lasciando che il liquido venga completamente assorbito fino ad ottenere un impasto a consistenza cremosa. Coprire con una garza o un panno per evitare che si depositi qualche corpo estraneo.
  • lasciare riposare per qualche ora. L’argilla pronta per l’uso si presenta liscia come creta, omogenea con consistenza cremosa (raccolta su un cucchiaio di legno non deve colare). Può essere conservata pronta per l’uso al buio in un sacchetto, un vaso di terracotta o di vetro (vietato il metallo) e aggiungere acqua se se indurisce.

Cataplasmi

Si applica sul corpo la pasta di argilla e acqua distesa su un telo di stoffa fissato con bendaggi in modo che non si sposti. Il cataplasma deve essere lasciato al suo posto per 30 minuti e per un massimo di 2-3 ore, si lava poi la parte trattata con acqua tiepida aiutandosi con una spugna. E’ utile nella cura di manifestazioni artrosiche, distorsioni, slogature, contusioni.

Bagni

Sciogliere mezzo chilo di argilla nella vasca da bagno con acqua tiepida ed eventualmente 10 gocce di olio essenziale di lavanda, mescolare e immergersi per 15 minuti. Dopo il risciacquo con acqua tiepida ci si corica coperti per circa un’ora. Rilassa e purifica tutto il corpo.

Maschere

Versare in una ciotola un bicchiere di argilla, mezzo bicchiere di acqua e un cucchiaio di yogurt intero bianco. Mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo da spalmare su viso e collo. Lasciare in posa per 15 minuti e risciacquare con acqua tiepida. La maschera toglie le tossine dall’epidermide e contemporaneamente cede sostanze minerali, elementi rivitalizzanti ed energetici così la pelle risulta più chiara, sgrassata e pulita.

impacchi-di-argilla
La maschera di argilla è un efficace metodo per eliminare tossine dalla pelle e rifornirla di sali minerali © unsplash

Talco

Da applicare direttamente sulla parte interessata contro pruriti, eritemi, sudore, arrossamenti, screpolature della pelle, piccole ferite e eccessiva sudorazione dei piedi.

Capelli fragili

Preparare un impacco mescolando un cucchiaio di olio extravergine di oliva, un tuorlo d’uovo, un cucchiaio di miele, due cucchiai di argilla e acqua quanto basta per ottenere una crema morbida da applicare sul cuoio capelluto. Avvolgere la testa in un asciugamano e lasciare agire per mezz’ora. Sciacquare e lavare i capelli come al solito.

Argilla per uso interno

argilla per uso interno
Bere argilla diluita in acqua depura il sangue e fornisce molti elementi fondamentali per l’organismo © ingimage

Bevanda diluita in acqua

Mettere un cucchiaino di argilla in un bicchiere di argilla, si mescola l’acqua con un bastoncino di legno, si copre con una garza e si lascia riposare il composto per almeno 10-12 ore prima di berlo. Il mattino successivo si berrà solo l’acqua lasciando il deposito sul fondo del bicchiere. La cura prosegue per un mese circa facendo poi una pausa per una decina di giorni e quindi ripetendo ancora per un mese. L’argilla diluita in acqua depura il sangue e tutto l’organismo, neutralizza le tossine e apporta alle cellule elementi indispensabili alla loro vitalità e alla loro difesa: silicio, alluminio, ferro, calcio, sodio, potassio, magnesio e altri elementi chimici. In commercio si trovano anche compresse, pillole e bastoncini.

Articoli correlati