Attivo il primo parco solare delle Filippine

Realizzato da un’azienda italiana, fornirà elettricità a migliaia di famiglie e aiuterà il Paese ad uscire dalla dipendenza energetica.

C’era anche il Presidente della Repubblica delle Filippine, Benigno Aquino III, ad inaugurare il primo parco fotovoltaico dell’arcipelago situato nel Pacifico e sottolineare così l’importanza che ricoprirà l’impianto nell’economia del Paese. 13 MW che a pieno regime diventeranno 22, appena il nuovo impianto sarà definitivamente completato.

SACASOL8

 

Realizzato dall’italiana Conergy, l’impianto si trova in prossimità della zona industriale vicino al porto della città San Carlos, nel mezzo dell’arcipelago filippino, che conta più di 7000 isole. L’azienda riferisce che sarà in grado di fornire ogni anno l’elettricità richiesta da 13000 famiglie.

 

“Conergy è orgogliosa di essere in prima linea con questo primo progetto solare della nazione, che fornirà a prezzi accessibili, un’alimentazione energetica affidabile per le imprese e i cittadini di tutta San Carlos, offrendo così un modello per tutto il Paese”, ha dichiarato Alexander Lenz, Presidente di Conergy Asia e Medio Oriente.

 

Un passo deciso verso la sicurezza energetica delle Filippine perché, se da un lato la nazione sta vivendo un momento di crescita economica, dall’altro soffre di costi dell’energia tra i più alti al mondo, oltre a soffrire di frequenti black out.

 

Il primo parco solare rientra così in un’ottica più ampia che prevede un sistema di incentivazione promosso dal Governo delle Filippine per l’installazione di 50 MW distribuiti nell’arco di tre anni, con l’obiettivo di attrarre investimenti nel solare ed espandere la produzione di energia elettrica nel Paese. Il Governo filippino inoltre mira ad una triplicazione della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili entro il 2030, puntando alla quota di 15 GW.

 

“Questo è un grande momento per le Filippine, dove la vicinanza del Paese all’equatore, i prezzi elevati dell’elettricità e la complessità logistica, offrono un enorme potenziale di crescita per il settore solare”, conclude  Alexander Lenz.

Articoli correlati