Booking.com promuove il turismo sostenibile

Il programma Booking Booster è nato per sostenere piccole imprese e start-up che operano nell’ambito del turismo sostenibile.

“L’unico vero viaggio, l’unico bagno di giovinezza, sarebbe non andare verso nuovi paesaggi, ma avere altri occhi”, scriveva Marcel Proust. Proprio sull’“avere altri occhi” si fonda il turismo sostenibile, contrapposto al turismo di massa, un modo di viaggiare responsabile, nel rispetto dell’uomo e del pianeta. Si stima che attualmente il turismo sia la quarta fonte di inquinamento in Europa, è pertanto necessario praticare un tipo di turismo non distruttivo, con un ridotto impatto ambientale. Per incentivare questa tipologia di turismo Booking.com, la nota piattaforma di viaggio del settore delle prenotazioni online, ha lanciato un nuovo programma chiamato Booking Booster.

Escursionista in montagna
Il concetto di turismo sostenibile è stato introdotto nel 1988, circa un anno dopo la definizione di sviluppo sostenibile, dall’Organizzazione mondiale del turismo (Unwto) e indica un modo di viaggiare rispettoso del pianeta © Sean Gallup/Getty Images

Cos’è Booking Booster

Booking Booster è un programma di accelerazione, ovvero quelle iniziative nate con l’obiettivo di rendere più veloce il processo di crescita della startup, creato per sostenere le startup innovative nell’ambito del turismo sostenibile. Il progetto si svolgerà nel mese di giugno ad Amsterdam e durerà tre settimane, al termine delle quali Booking assegnerà ai progetti selezionati sovvenzioni del valore massimo di 538mila dollari. “Individuando start-up particolarmente meritevoli e aiutandole con dei finanziamenti e con la nostra esperienza, potremo lavorare insieme con l’obiettivo di imparare a proteggere il futuro delle destinazioni che più ci stanno a cuore, in modo che i nostri nipoti e pro-nipoti possano continuare a visitarle ed ammirarle per tanti anni a venire”, ha affermato Gillian Tans, ceo di Booking.com.

mamma e figlia in spiaggia
Il turismo sostenibile tiene conto delle specificità dei territori e favorisce lo sviluppo economico, sociale e ambientale dei paesi più poveri © Mark Kolbe/Getty Images

Ambiente, cultura e comunità locali

Il progetto prediligerà quelle startup impegnate nella protezione dell’ambiente, nella tutela dei beni culturali e nella promozione del turismo che punta a favorire le comunità e le economie locali. “La nostra missione è dare alle persone la possibilità di scoprire il mondo – ha spiegato Gillian Tans. – Ci sono migliaia di destinazioni davvero uniche e meravigliose da esplorare, ma non possiamo permetterci di darle per scontate: con Booking Booster ci proponiamo di aiutare la crescita delle imprese impegnate nel turismo sostenibile, così da massimizzare il loro impatto a livello globale”.

Sci di fondo in montagna
L’impatto del turismo è molto elevato, il trasporto aereo in Europa sarebbe uno dei settori maggiormente responsabili delle emissioni di gas serra. Il treno consente invece di risparmiare il 76% di gas serra rispetto all’aereo © Philipp Guelland/Getty Images

Formazione e promozione

L’evento organizzato da Booking in collaborazione con la società Impact Hub, non si limiterà a finanziare startup provenienti da tutto il mondo, ma offrirà ai partecipanti la possibilità di entrare in contatto sia con esperti del settore, tramite seminari e workshop, che con gli sponsor che investono nel settore del turismo sostenibile e potrebbero essere interessati alle loro attività.

Articoli correlati