Capodoglio trovato morto con oltre mille oggetti di plastica nello stomaco

In Indonesia un esemplare di capodoglio è stato ritrovato morto sulla spiaggia con 115 bicchieri di plastica nello stomaco. L’Indonesia è uno dei paesi al mondo con il maggior inquinamento da plastica.

In Indonesia è stato trovato un capodoglio (Physeter microcephalus) spiaggiato con oltre un migliaio di pezzi di plastica nello stomaco, per un peso di circa sei chili. La carcassa dell’animale, da quanto scrive il Guardian, è stata rinvenuta nei pressi del naturale di Wakatobi, nella provincia sud-orientale di Sulawesi dagli abitanti del villaggio che hanno iniziato subitoa macellarlo. Sul posto sono intervenuti gli operatori del parco che hanno avvisato le autorità locali.

115 bicchieri di plastica nello stomaco del capodoglio

Dall’analisi del contenuto stomacale dell’animale, riferisce Heri Santoso direttore del parco nazionale di Wakatobi, è emerso che il capodoglio, lungo 9,5 metri, aveva inghiottito ben 115 bicchieri di plastica, 4 bottiglie di plastica, 25 sacchetti di plastica, due infradito, un sacco di nailon e oltre mille pezzi di plastica di vario genere.

Dwi Suprapti, coordinatrice di Wwf Indonesia, ha spiegato che a causa dell’avanzato stadio di decomposizione dell’animale non è stato possibile capire se la plastica sia stata la causa della morte. “Nonostante non siamo stati in grado di determinare la causa della morte, quello che abbiamo visto è spaventoso”, ha detto Suprapti.

Leggi anche: Capodoglio muore a causa di 29 chili di plastica nello stomaco

Indonesia secondo paese al mondo più inquinato per la plastica

L’Indonesia, un arcipelago abitato da 260 milioni di persone, è il secondo più grande inquinatore degli oceani con materie plastiche al mondo dopo la Cina. Secondo uno studio del 2015 pubblicato sulla rivista Science, il Paese produce 3,2 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica all’anno, di cui 1,29 milioni di tonnellate finiscono nell’oceano.

Luhut Binsar Pandjaitan, coordinatore del ministero degli affari marittimi dell’Indonesia, ha annunciato che il governo ha l’obiettivo di ridurre l’uso di plastica del 70 per cento entro il 2025 e sta facendo parecchi sforzi, tra i quali sollecitare i negozi a non fornire sacchetti di plastica per i clienti e sensibilizzare i giovani al problema con una campagna nazionale nelle scuole.

Articoli correlati