Cinque laghi dove trascorrere l’estate

Non solo mare: acque azzurre, spiagge e divertimenti si possono trovare anche al lago. Eccone cinque per le vostre vacanze estive tra natura, sport, musica, arte ed eventi enogastronomici. Da raggiungere con mezzi sostenibili.

Lago d’Iseo – Lombardia

Vista dall'alto del lago d'Iseo ©www.iseolake.info
Vista dall’alto del lago d’Iseo ©www.iseolake.info

È qui che nel 2016 è stato possibile ammirare The floating piers, il percorso galleggiante sul lago firmato Christo. L’artista internazionale, durante la costruzione dell’opera, ha promesso: “Vi farò camminare sulle acque, meglio se verrete senza scarpe; sarà una passeggiata dove sentirete le onde sotto i vostri piedi”. Anche dopo il termine dell’installazione, sul lago d’Iseo rimangono tantissime cose da fare: ci sono i parchi naturali come la Riserva delle Torbiere del Sebino, chiese e luoghi di culto di interesse artistico come la Pieve di san Pietro, musei e terme (Boario e Trescore). E per gli amanti del vino non mancano eventi e itinerari da vivere sulla Strada del Franciacorta.

Lago di Molveno – Trentino Alto Adige

Il lago di Molveno in Trentino ©Apt Dolomit Paganella
Il lago di Molveno in Trentino ©Apt Dolomit Paganella

Legambiente e Touring Club Italiano lo hanno eletto per il terzo anno consecutivo il lago più bello d’Italia: qualità e tutela ambientale sono valse alla località le Cinque Vele e la Bandiera Arancione. Il lago si trova all’interno del Parco Adamello Brenta e sul suo specchio d’acqua si riflettono le Dolomiti, le vette del Brenta e i pendii della Paganella insieme a boschi di acero, corniolo, nocciolo e betulla. Cosa si può fare d’estate qui? Pescare, fare un giro al largo con il pedalò o con la barca a remi, rilassarsi sulla spiaggia (è grande 12 ettari e comprende il prato all’inglese). Ottimo per i bambini che si divertono tra parchi giochi acquatici, minigolf e fattorie didattiche.

Lago di Sauris – Friuli Venezia Giulia

Il lago di Sauris in Friuli ©www.comune.sauris.ud.it
Il lago di Sauris in Friuli ©www.comune.sauris.ud.it

Immerso in una conca circondata dai monti, il lago Sauris è la meta giusta per chi vuole sentirsi parte della natura. Potete fare lunghe passeggiate verso le malghe dove gustare formaggi e piccoli frutti, divertirvi in canoa e veleggiare con il windsurf sull’acqua o, ancora, dedicarvi alla pesca. Interessante anche il borgo di Sauris che si trova tra i 1000 ed i 1400 metri: circondato da boschi e pascoli, è tra i più caratteristici della Carnia con le sue case in legno e pietra. A luglio qui si svolge la festa del famoso prosciutto tipico (ottimo con la birra locale) con mercatini, musica e spettacoli pirotecnici.

Faaker See – Carinzia (Austria)

Tramonto sul Faaker See ©Region Villach Tourismus
Tramonto sul Faaker See ©Region Villach Tourismus

A pochi chilometri dal confine italiano di Tarvisio, è tra i laghi più belli della Carinzia perché le sue acque ricordano il mare, non solo per il colore (un turchese intenso), ma anche per quanto riguarda le temperature che arrivano fino a 28 gradi. Ci si può distendere sulle sue rive a prendere il sole, e tuffarsi per un bagno rinfrescante, ma se preferite una vacanza più attiva non resterete delusi. Si va in canoa tra i canneti alla scoperta della varietà di fauna e flora, a vela o con il wind surf sulle acque del lago. Tutt’intorno sentieri per le passeggiate e pareti per l’arrampicata, piste ciclabili e percorsi per la mountain bike.

Schwarzsee – Canton Friburgo (Svizzera)

Lo Schwarz See, il "lago nero" ©www.myswitzerland.com
Lo Schwarz See, il “lago nero” ©www.myswitzerland.com

Il suo nome significa “lago nero” e sta a indicare proprio le sue acque scure, che secondo una leggenda, si annerirono quando un gigante lavò qui i suoi piedi. In realtà i colori del lago sono molteplici, a seconda della luce del giorno che a volte lo rende persino turchino. La località di villeggiatura è adatta alle famiglie: ci sono le acque solforose a una temperatura di 22 gradi in cui bagnarsi o tanti sentieri per esplorare le valli e le montagne circostanti con tanto di marmotte, camosci e capanne alpine dove trovare ristoro e rifugio. Non perdete poi una visita alla città di Friburgo, distante 26 chilometri.

Articoli correlati