Crema Budwig: la colazione ideale secondo il metodo dietetico Kousmine

La Crema Budwig è un vero e proprio pasto completo che si può accompagnare con una tazza di te per cominciare bene la giornata.

Il metodo dietetico Kousmine

Il metodo dietetico Kousmine pone il proprio nucleo nella detossificazione dell’organismo, attraverso il controllo del PH. Il cibo è in grado di modificare acidità e basicità del corpo e la regola di salute è semplice: l’acidità deve essere eliminata.

Il nostro orologio biologico elimina l’acidità durante la notte e nelle prime ore del mattino: al risveglio il corpo è più “pulito” poiché rigenerato dal digiuno notturno. Per questo la prima colazione è importantissima, poiché è la prima informazione su un intestino “vergine” e molto sensibile.

Il metodo dietetico Kousmine è in grado di svolgere una profonda azione depurativa e detossificante sull’organismo. In particolare si mostra molto utile per contrastare gli effetti negativi della patologia cronica e degenerativa. infatti a dott.ssa Kousmine si era occupata di pazienti affetti di sclerosi multipla e nel campo neurologico ha versato molta della sua opera.

La Crema Budwig all’interno del metodo dietetico Kousmine

Crema budwig semi
La Crema Budwig fa un largo uso di semi. (foto via GettyImages)

Per aiutare il nostro intestino la dottoressa Kousmine ha ideato la Crema Budwig, una crema che si può preparare in casa unendo semi e frutti oleosi crudi (a scelta: girasole, sesamo, noce, mandorle, zucca), cereali integrali, formaggio magro bianco (yogurt, ricotta magra, tofu), olio di semi di lino, banana o miele per dolcificare, succo di limone, frutta di stagione. Gli ingredienti possono essere miscelati in un frullatore ed utilizzati subito dopo la preparazione della crema: questo è infatti il modo migliore per catturare tutte le proprietà dei semi oleosi senza farsele scappare!

La Crema Budwig è un vero e proprio pasto completo che si può accompagnare con una tazza di tè. La crema è solo l’esordio di giornata del metodo Kousmine, dieta in cui spiccano i i cereali integrali meglio se in chicchi o macinati grossolanamente: orzo, avena, grano saraceno, riso, almeno un cucchiaio da aggiungere a zuppe, frullati o yogurt.

I grassi ammessi per il condimento sono gli oli spremuti a freddo da usare a crudo. Le proteine vanno consumate con moderazione e comunque preferendo pesce o legumi. In percentuale, la distribuzione quotidiana dell’alimentazione è: 33% cereali, 25% verdure cotte, 25% verdure crude, 16% proteine.

 

 

Articoli correlati
La cucina a impatto (quasi) zero

Una cucina che nobilita scarti e avanzi, elevandoli al rango di basi per gustosissime ricette. Tutta un’altra storia per gli ingredienti che fino a ieri erano ai bordi dei nostri piatti!