26 giugno 2020
Roadshow

Costantemente impegnata nella ricerca e nello sviluppo di prodotti e processi di produzione sempre meno impattanti a livello ambientale, Frosta, azienda del mercato dei surgelati, scende in campo con il progetto Frosta Amica della Natura. Partita il 20 maggio scorso in occasione della Giornata mondiale della api, simbolo del patrimonio di biodiversità del Pianeta, la campagna è un percorso a tappe che con azioni concrete toccherà i temi della biodiversità, dei cambiamenti climatici e della tutela dei ghiacciai, della bioeconomia delle foreste e dell’economia circolare.

Frosta, surgelati che rispettano l’ambiente

L’obiettivo è quello di difendere quello che abbiamo di più prezioso, un’azione che Frosta persegue con una produzione etica e responsabile attraverso la genuinità, la trasparenza di filiera e la tracciabilità dei suoi surgelati, ma anche con un’attenzione particolare all’impatto che la loro selezione e lavorazione ha sull’ambiente. Il che, tradotto, significa ingredienti naturali e metodi di coltivazione e pesca sostenibili, zero additivi, etichette trasparenti e pack sostenibili.

Un aiuto agli apicoltori di Amatrice

La prima tappa del progetto Frosta Amica della Natura ha visto l’azienda scendere in campo ad Amatrice per donari cinquanta arnie tecnologiche (per monitorare le api in modo non invasivo) a cinque apicoltori dell’epicentro del terremoto di quattro anni fa. Un aiuto concreto a chi resiste nonostante le tante difficoltà e un’azione di tutela degli insetti impollinatori che con il loro lavoro salvaguardano la biodiversità del Pianeta.