Omeopatia

Herpes labialis. Contagio, sintomi, cure e rimedi naturali del virus delle labbra

L’herpes labialis è una piccola bandera bianca di resa: quando i fattori di stress ci assalgono, sono le labbra a pagarne le conseguenze

I sintomi dell’herpes labialis, anche senza nuovi contagi

Tante piccole vescicole che si infittiscono rapidamente accompagnate da pizzicore e bruciore intenso, la cute si arrossa e poi si spacca, poi la crosticina che decade in pochi giorni. Il medico dice quel che già sappiamo: stress, ansia, tensioni lavorative o familiari, troppo sole senza protezione. L’herpes labialis o herpes labiale è una piccola bandiera bianca di resa: quando i fattori di stress si impongono le ghiandole surrenali stimolano la produzione di cortisolo, un ormone che deprime la nostra risposta immunitaria, e l’infezione vince. Ricordiamo che non si tratta di nuovi contagi: ritorna perché è silente dentro di noi e resta paziente in attesa del momento buono per tornare a rovinarci il sorriso.

echinacea herpes labialis
L’assunzione di Echinacea è un rimedio naturale per curare l’herpes labialis

Cure e rimedi naturali

Quando l’infezione è già in atto si può correre ai ripari con una miscela di tinture madri: echinacea e tomentilla. La prima stimola la riposta immunitaria e la seconda ha una forte azione antinfiammatoria: ne bastano 30 gocce della loro miscela prima dei tre pasti principali.

Se l’infezione tende recidivare frequentemente meglio lavorare per ripristinare un assetto di difesa immunitario con la rosa canina, utilizzabile in comode compresse mattina e sera.

Per i bimbi o per chi ha difficoltà a deglutire meglio invece la Junglas Regia in macerato glicerico privo di alcool: 50 gocce mattina e sera prima dei pasti principali. Una buona abitudine è anche passare sulle labbra mattina e sera un burro cacao a base di propoli, naturale antisettico con grande potere antivirale.

Rhus Toxocodendrum è il rimedio che in omeopatia brilla contro le terribili vescicole, soprattutto quando sono gonfie di liquido trasparente e hanno irrimeiabilmente già gonfiato il labbro: i granuli vanno assunti più volte al giorno fino alle crosticine, cinque granuli ogni 2-3 ore circa.

Ma se avete un vero problema di urgenza e l’herpes arriva a ridosso di un appuntamento importante ecco invece un rimedio superveloce per salvare la serata: olio essenziale di malaleuca con poche gocce di succo di limone. Applicatelo con un cotton fiock. Appena passato brucia ma l’effetto finale è ultra rapido e risolutivo.

Articoli correlati
Effetto placebo, l’omeopatia applicata alle piante lo smentisce

Ricerche in laboratorio hanno dimostrato che i vegetali, immuni dall’effetto placebo, se trattati con medicinali omeopatici reagiscono diventando più resistenti e più ricchi di sostanze nutraceutiche. Ce ne parla Lucietta Betti, già ricercatore confermato e docente di patologia vegetale e micologia.