Ford finanzia la ricerca per ridurre le emissioni delle auto a metano

L’Università di Udine ha vinto il fondo messo a disposizione da Ford per la ricerca di nuove soluzioni per la riduzione di fumi e inquinanti nella auto a metano.

120 mila dollari in tre anni che finiranno nelle casse del Dipartimento di fisica, chimica e ambiente dell’Università di Udine finanziati dall’Ovale Blu per la ricerca e lo studio di nuove soluzioni in grado di ridurre le emissioni e incrementare l’efficienza dei veicoli alimentati a gas naturale compresso. L’obiettivo sarà quello di realizzare nuovi catalizzatori (marmitte) per auto alimentate a metano e gpl in grado di ridurre le emissioni e i consumi, incrementando contemporaneamente anche le prestazioni.

 

02F34800

 

È quanto messo a disposizione dal programma University Research Program, condotto da Ford a livello globale per supportare le università nella ricerca di soluzioni innovative nei settori sicurezza, ambiente, ingegneria dei materiali ed elettronica, nonché in quello delle propulsioni alternative.

 

“La cosa che più ci preme sottolineare oltre alla soddisfazione per aver ottenuto questo riconoscimento, è che una multinazionale come Ford riconosca l’importanza della ricerca fondamentale svolta all’Università di Udine, stanziando fondi appositamente destinati”, hanno dichairato in una nota i coordinatori della ricerca Sara Colussi e Alessandro Trovarelli. “È un fatto di enorme rilevanza che evidenzia come le grandi industrie abbiano ben chiaro il ruolo chiave della ricerca di base, intesa come supporto imprescindibile alla ricerca applicata e allo sviluppo tecnologico”.

 

tubo scarico

 

L’Università di Udine farà così parte dei venti atenei scelti in tutto il mondo per partecipare al programma di ricerca. Nello specifico i ricercatori dovranno concentrare i propri sforzi nella sperimentazione di nuove combinazioni di metalli nobili per migliorare l’efficienza dei catalizzatori a freddo, incrementarne la resistenza alle temperature più elevate e garantire la migliore elasticità di funzionamento nel passaggio continuo attraverso i diversi cicli e le differenti fasi della combustione.

Articoli correlati