Anche gli animali ora hanno l’avvocato

Gaia Lex è la nuova rete di avvocati e professionisti del diritto coordinata da Claudia Taccani che, nata per assistere gli animali in situazioni giuridiche di difficoltà, ha già prodotto denunce, pareri motivati in materia di caccia, trasporti di animali verso i macelli, interrogazioni parlamentari. Tutto per aiutarci a risolvere i problemi con i nostri amici animali.

Un vicino di casa pretende che ci sbarazziamo del cane perché gli dà fastidio? L’amministratore di condominio non vuole che ci occupiamo di sfamare i gatti liberi? Vogliamo fare una denuncia per abbandono di animali o maltrattamento? A rispondere a queste e altre domande c’è ora l’avvocato degli animali, un professionista che si occupa di diritto dei nostri amici a quattro zampe.

C’era e c’è assolutamente bisogno di un centro di pensiero sull’azione giuridica per gli animali e l’ambiente. Lo abbiamo creato con Gaia Animali & Ambiente, per favorire tutte le iniziative legali in favore degli animali, dell’ecologia, della sostenibilità.

Gaia Lex, centro di azione giuridica per gli animali e l’ambiente

Lo abbiamo chiamato Gaia Lex. Gaia Lex si avvale di un pool di giovani avvocati esperti di legislazione animale e di un coordinatore, l’avvocato Claudia Taccani, il cui compito è quello di assicurare il miglior funzionamento della rete di professionisti usando il parere di giuristi ed esperti di diritto, adottando tutte le iniziative utili e organizzando eventi con professionisti del settore.

È un circuito nato per dare una risposta alla richiesta di assistenza legale da parte di cittadini e associazioni su tematiche ambientali e sulla difesa degli animali inizialmente sul territorio provinciale, che si sta già espandendo, provincia per provincia, tribunale per tribunale, in tutta Italia con nuovi professionisti e avvocati, da Lombardia, Liguria e Triveneto alla Calabria. I suoi scopi principali sono quelli di garantire ai cittadini consulenza, assistenza e supporto concreto in materia di tutela degli animali al fine di assicurare un intervento in difesa degli interessi lesi.

Se abbiamo a cuore gli animali bisogna sapere cosa fare in caso di omissione di soccorso, conoscere le regole sul disturbo della quiete pubblica, saper citare le normative più importanti a vigili e forze dell’ordine per farli intervenire. Lo sapevate, ad esempio, che lasciare il cane sul balcone è un reato penale, che può portare una multa salatissima e anche a un periodo di reclusione? O che se un cane abbaia e disturba i vicini non è reato?

Molti casi li abbiamo già raccolti nel libro pubblicato con Claudia TaccaniQuattro zampe in tribunale, dove raccontiamo e spieghiamo storie che commuovono, fanno arrabbiare e a volte anche sorridere. Condanne a bracconieri, multe esemplari a chi maltratta gli animali, liti condominiali per un cane che abbaia, contenziosi tra ex per chi deve tenersi l’amato animale di casa. Per ogni caso c’è una piccola ma esauriente spiegazione normativa. Gli esempi sono numerosi, e tutti molto istruttivi. C’è il caso di un setter maschio conteso da due coniugi che è stato affidato dal tribunale un mese ciascuno. C’è il caso della ex moglie che per farsi pagare gli alimenti rapisce l’amato cagnolino dell’ex marito. C’è la vicenda di una colonia felina in un supercondominio milanese osteggiata da una coppia di residenti, che invece alcune gattare avevano sistemato comodamente in varie cucce a ridosso del condominio stesso: i gatti hanno vinto in tribunale rifacendosi alla legge 281/91 che riconosce che “i gatti che stazionano o vengono alimentati in zone condominiali non possono essere allontanati o catturati”. Citiamo le vicende di turisti agli Uffizi denunciati perché hanno lasciato il loro animale ad arrostire in macchina, di multe per le spiagge che non permettono l’ingresso ai cani, ma anche esempi per imparare come regolarci per il trasporto dei nostri animali su treni e aerei.

E dobbiamo anche occuparci dei diritti degli animali maltrattati, cacciati, trasportati in condizioni inumane verso i macelli. Gaia Lex si rivolge anche alle istituzioni per instaurare una collaborazione che vuole arrivare alla produzione e alla applicazione delle norme necessarie a tutelare i diritti dell’ambiente e degli animali che promuovano la coscienza ambientalista e animalista.

Il Centro di Azione Giuridica di Gaia Lex, operando in tutta Italia, esercita le relative attività anche mediante contatto telefonico e online, a seconda delle situazioni. La sede legale si trova presso Gaia Animali & Ambiente Onlus, corso Garibaldi 11, a Milano, ma è operativa in tutta Italia. Email: [email protected]. Telefono: 028646311.
Articoli correlati