Orto

I lavori del giardino di ottobre. Semine, raccolti e potature

Il giardino di ottobre presenta un’esplosione di colori autunnali prima del lungo sonno biologico della vegetazione.

Di Mimmo Tringale

 

La luna di ottobre: la lunazione del fuoco

Il nome assegnato all’ottava lunazione, decorrente dal 2 ottobre al 1° novembre, prende origine dal colore delle foglie di alberi e arbusti che in questo mese si impregnano seppure con sfumature diverse di rosso acceso. Con ottobre, si entra nel pieno dell’autunno e la linfa comincia gradualmente a rallentare il suo flusso all’interno delle piante, prima di entrare definitivamente nel lungo sonno biologico che abbraccerà l’intero regno vegetale per tutto l’inverno. In particolare, l’ultima parte del mese, quando noci, corbezzoli, pruni e sorbi si apprestano a raggiungere il culmine del loro splendore, è quella più propizia per la raccolta dei frutti autunnali. Sempre in questo ultimo scorcio del mese si possono effettuare nell’orto e in giardino le ultime lavorazioni del terreno e compiere le ultime abbondanti raccolte.

autunno raccolta frutti giardino di ottobre
L’ultima parte del mese di ottobre, quando noci, corbezzoli, pruni e sorbi si apprestano a raggiungere il culmine del loro splendore, è quella più propizia per la raccolta dei frutti autunnali © Mike Hewitt/Getty Images

Semine e piantagioni nel giardino di ottobre (luna crescente)

In semenzaio

Agerato, calendula, Alyssum maritimum, calceolaria, Centaurea cyanus, calendula, ciclamini, Cineraria ibrida, Dianthus barbatus, gerbera, Malcomia maritima, myosotis, pratoline, piselli odorosi, primula, reseda, Viola cornuta, Viola tricolor.

ciclamini semina
Ottobre è il mese perfetto per piantare i ciclamini © Enzo Signorelli/Getty Images

A dimora all’aperto

Le biennali da fiore (Althea rosea, bocche di leone, campanule, digitalis, garofano dei poeti, margheritine, nontiscordardimé, primula, violacciocca, viola del pensiero ecc.), i bulbi a fioritura invernale-primaverile (anemone, crocus, fresia, fritillaria, calle, giacinto d’Olanda, gigli ibridi iris
d’Olanda, Lilium tigrinum, Lilium candidum, muscari, narcisi, nerine, ranuncolo, sparaxis, scilla, tulipani), nonché i nuovi rosai.

Riproduzione (luna crescente)

Preparare le talee di rosa (legno di due anni), di anaucuba, bougainvillea, camelia, sforsizia, spirea, (legno di un anno) e di fuchsia, heliotropium, lantana, ortensia, pelargoni, veronica. Diradare e dividere i cespi delle erbacee perenni (alisso, coreosside, veronica, stachys, ecc.).

Messa a dimora frangivento (luna calante)

Nei giardini dei litorali, battuti dai venti ricchi di salsedine, si possono mettere a dimora siepi frangivento. Le essenze più indicate sono: Tamarice, Pittosforo e Mioporo.

fiori ibisco giardino di ottobre
Ottobre è il mese perfetto per potare i cespugli di ibisco © JEWEL SAMAD/AFP/GettyImages

Cimature e Potature (luna calante)

Nelle zone non soggette a gelate precoci potare alberi e arbusti che hanno esaurito la fioritura (fucsia, ibisco, lantana ecc.).

Lavori (luna calante)

Preparare le buche per i nuovi rosai. Raccogliere i bulbi che hanno esaurito la fioritura e dopo averli lasciati asciugare all’aria pe qualche giorno, metterli a svernare in ambiente fresco.

Articoli correlati
Come conoscere e proteggere il suolo

Qualche consiglio pratico per conoscere, preparare e prendersi cura del suolo prima della semina adatto a chi coltiva le proprie piante sia in balcone che su un appezzamento di terreno.