Il business è più sicuro se il clima non cambia

Il report Risky Business certifica che prevenire è meglio che curare. Il vero “rischio d’impresa” è non fare nulla contro i gas serra.

Cambiamento climatico, un report,  Risky Business, certifica che prevenire è meglio che curare. Il vero “rischio d’impresa” è non fare nulla contro i gas serra, perché per garantire un business sicuro è indispensabile adottare comportamenti ecofriendly e fare investimenti per ridurre l’impatto ambientale.

 

Il report – che si concentra sugli Stati Uniti – si focalizza su un settore particolarmente coinvolto dal rischio climatico: proprietà immobiliari e infrastrutture situate lungo la zona costiera. È stato stimato, per esempio, che nell’area del Golfo del Messico, entro il 2030 i danni agli edifici dovuti a tempeste o all’innalzamento del livello del mare ammonteranno dagli attuali 2 a 3,5 miliardi di dollari l’anno. Con l’innalzamento delle temperature le regioni del Midwest e del Sud potrebbero subire perdite dei raccolti di soia, cotone, grano e mais tra il 50 e il 70 per cento.

 

Si tratta del primo studio che combina diverse evidenze scientifiche di un numero molto ampio di ricerche, esaminando gli effetti cui le imprese si espongono se non ridurranno radicalmente le proprie emissioni di carbonio, e cercando di combinare gli scenari ritenuti più probabili con eventualità più remote, ma a costi potenzialmente più elevati. Lo studio sostiene che non è troppo tardi per invertire la rotta e conclude con una call to action al sistema imprenditoriale per intraprendere in fretta interventi di riduzione della propria carbon footprint.

Articoli correlati
Consigli per un Natale sostenibile

A Natale scegli di essere sostenibile. Lo puoi fare comprando regali, addobbando il tuo albero, preparando la tavola. Scopri come, leggendo i nostri eco consigli.