Il sesso come funzione naturale

Ignoranza, pregiudizi, uniti alle reazioni emotive che li accompagnano, possono produrre disadattamenti e disfunzioni sessuali anche gravi, con disturbi del desiderio, dell’eccitazione e dell’orgasmo.

La nostra società, sessualmente ancora repressa non
è ancora riuscita a considerare pienamente il sesso come
funzione naturale.
La cortina d’ignoranza e l’emotivà che provoca la
sessualità, forniscono un fertile terreno per la crescita di
falsi miti e concezioni erronee.

Fino a qualche decennio fa, i problemi più comuni di cui si
poteva discutere apertamente erano le malattie veneree,
l’infertilità e le gravidanze indesiderate.

Tali problemi non sono assolutamente scomparsi, anzi, ad esempio,
da un’indagine della ASL di Bergamo, svolta nella prima settimana
di settembre 2001, è emerso che ben 7 uomini su 10, che
hanno effettuato viaggi in paesi ad alto “turismo sessuale”, hanno
contratto malattie veneree!

Le persone, oggi, sono sempre più disposte a confrontarsi su
questioni più specifiche e quindi più “intime”, che
riguardano soprattutto le difficoltà incontrate nella
prestazione sessuale.

Le donne, dopo aver lottato per anni per cercare di avere nuovi
ruoli e maggiori diritti, hanno acquisito più coraggio nel
rivendicare una migliore e soddisfacente sessualità, anche
contro radicali bigottismi sociali e convinzioni errate
familiari.

Oggi, persino le difficoltà sessuali che più possono
creare tormento e sgomento riescono, anche se con non poche
difficoltà, ad essere dichiarate ad un terapeuta.

Ciò non è così, però, per gli
uomini!
Infatti, lo scorso anno l’assessorato alla salute della Lombardia
è stato costretto ad effettuare una martellante campagna
pubblicitaria (anche con manifesti giganti), sul problema della
sempre più precoce impotenza maschile, con l’invito
esplicito a parlarne con il proprio medico e a recarsi presso
centri specializzati,perchè, riuscire a parlare di sesso
apertamente costituisce una grande liberazione e una efficace
terapia…naturale!

Gabriele Bettoschi

Articoli correlati
La rivoluzione sessuale di Reich

Pioniere della moderna sessuologia, lo psicoterapeuta Wilhelm Reich ha richiamato l’attenzione sul rapporto tra funzione sessuale e salute psicologica.

Nel mondo degli afrodisiaci

Le prime testimonianze scritte dell’uso di afrodisiaci si trovano nella scrittura a caratteri cuneiformi dei Sumeri, negli antichi papiri egizi e nelle incisioni su osso degli antichi oracoli cinesi.

Il mitico Punto… G

Funziona con gli stessi meccanismi che regolano il piacere maschile. La sua dimensione è variabile, ma normalmente non supera la grandezza di una piccola moneta.

Problemi di erezione o l’impotenza

Per indicare l’incapacità del maschio di raggiungere un’erezione sufficiente a consentire un rapporto sessuale soddisfacente viene spesso usato impropriamente il termine “impotenza”.

L’organo regolatore della potenza sessuale

Per la medicina cinese il “rene” comprende anche le ghiandole surrenali e il sistema riproduttivo,la sua azione, poi, non si limita al piano fisico ma stabilisce la connessione tra psiche e corpo e regolano l’energia sessuale accumulata nel sangue.