L’armonia sessuale tra yin e yang

In Cina la credenza popolare sostiene che il cerchio, simbolo dello yin e dello yang, compaia sulla placenta al momento della nascita.

Secondo l’opinione taoista, i cinesi hanno sempre sostenuto, che le
relazioni tra il maschio e la femmina sono la principale
manifestazione terrena dei principi universali yin e yang;
oltrepassando così le barriere tra sesso sacro e quello
profano erette dalla cultura occidentale. L’unico elemento a cui i
taoisti tengono molto è quello legato alle abitudini, sane e
non sane, determinanti per la conservazione o meno della salute e a
favore della longevità’.

Astuti conoscitori della sessualità umana da più di
tremila anni, i taoisti ritengono che il vero elemento di
distinzione tra la natura sessuale dell’uomo e della donna consista
nelle differenti modalità dei ritmi e di orgasmo durante il
rapporto sessuale.

Il maschio, elemento yang, esaurisce in fretta la sua energia e
proietta il suo “seme-essenza” fuori del suo corpo con conseguente
perdita di vitalità e un incremento di vulnerabilità.
La donna si sazia invece lentamente e trattiene nel corpo le
proprie secrezioni, senza disperdere a, anzi acquisendo dal
rapporto sessuale ulteriore forza e resistenza.

Alla luce di questa osservazione, il Tao offre la chiave per
correggere la diseguaglianza tra la potenza sessuale dell’uomo e
della donna. Il maschio dovrà esercitarsi nella pratica
costante delle tecniche volte alla ritenzione del seme. In questo
modo, l’uomo (yang) recupera forza nei confronti della donna (yin)
e trasforma gli incontri sessuali in una armonica e sincronica
danza tra yin e yang. Grazie a questa pratica entrambi preservano
la loro preziosa essenza vitale in proporzioni così perfette
che nessuno supera l’altro.

Daniela Milano

Articoli correlati
La rivoluzione sessuale di Reich

Pioniere della moderna sessuologia, lo psicoterapeuta Wilhelm Reich ha richiamato l’attenzione sul rapporto tra funzione sessuale e salute psicologica.

Nel mondo degli afrodisiaci

Le prime testimonianze scritte dell’uso di afrodisiaci si trovano nella scrittura a caratteri cuneiformi dei Sumeri, negli antichi papiri egizi e nelle incisioni su osso degli antichi oracoli cinesi.

Il mitico Punto… G

Funziona con gli stessi meccanismi che regolano il piacere maschile. La sua dimensione è variabile, ma normalmente non supera la grandezza di una piccola moneta.

Problemi di erezione o l’impotenza

Per indicare l’incapacità del maschio di raggiungere un’erezione sufficiente a consentire un rapporto sessuale soddisfacente viene spesso usato impropriamente il termine “impotenza”.

L’organo regolatore della potenza sessuale

Per la medicina cinese il “rene” comprende anche le ghiandole surrenali e il sistema riproduttivo,la sua azione, poi, non si limita al piano fisico ma stabilisce la connessione tra psiche e corpo e regolano l’energia sessuale accumulata nel sangue.