L’Italia dallo spazio: un paese di spreconi

Guardare il mondo dall’alto

Stare su una navicella spaziale ed indovinare dov’è la
propria città, sognare di andare qui o lì, lontano.
Indovinare le forme dei paesi, stupirsi della loro grandezza:
sembra tutto così bello. Ma lo è davvero? Paolo
Nespoli, l’astronauta italiano che è stato più tempo
nello spazio, raccontando la sua esperienza in una recente intervista con Antonio Ferrari di
CorriereTv
, sottolinea che vedere il mondo dall’alto
è bello, emozionante, ma riserva delle sorprese non sempre
piacevoli.

Durante le sue missioni infatti ha potuto osservare che
dall’alto l’Italia di notte appare illuminata a giorno: “Abbiamo
mandato tante foto attraverso Twitter e i social media che ci hanno
permesso di rendere partecipe tutta la gente. Se uno fosse un
extraterrestre e guardasse l’Europa da lassù probabilmente
penserebbe che l’Italia è il paese che ha più risorse
energetiche, che è più industrializzato, è piu
potente, mentre la Germania, la Svizzera e l’Austria appaiono
buie”.

Questa situazione di spreco ci dovrebbe fare riflettere: l’energia
dovrebbe servire per illuminare la terra, non il cielo. Pensiamo
davvero di essere il paese più industrializzato d’Europa,
dotato di risorse infinite? Non è così. Il racconto
di Nespoli dovrebbe indurci a ripensare i nostri stili di vita,
rivedere i nostri atteggiamenti quotidiani e sensibilizzare quelli
delle nostre amministrazioni per un uso più corretto
dell’energia e delle risorse. Conviene a tutti: per vivere meglio,
in un pianeta più bello (anche dall’alto).

Articoli correlati
Mai più violenza

Serve un cambiamento culturale volto alla collaborazione di uomini e donne. Le parole di Simona Roveda nella giornata contro la violenza sulle donne.

L’Italia dallo spazio: un paese di spreconi

Dall’alto, racconta l’astronauta italiano Paolo Nespoli, l’Italia di notte appare illuminata a giorno, evidenziando un enorme spreco di energia.

Stare su una navicella spaziale ed indovinare dov’è la
propria città, sognare di andare qui o lì, lontano.
Indovinare le forme dei paesi, stupirsi della loro grandezza:
sembra tutto così bello. Ma lo è davvero? Paolo
Nespoli, l’astronauta italiano che è stato più tempo
nello spazio, raccontando la sua esperienza in una recente intervista con Antonio Ferrari di
CorriereTv
, sottolinea che vedere il mondo dall’alto
è bello, emozionante, ma riserva delle sorprese non sempre
piacevoli.

 

Durante le sue missioni infatti ha potuto osservare che
dall’alto l’Italia di notte appare illuminata a giorno: “Abbiamo
mandato tante foto attraverso Twitter e i social media che ci hanno
permesso di rendere partecipe tutta la gente. Se uno fosse un
extraterrestre e guardasse l’Europa da lassù probabilmente
penserebbe che l’Italia è il paese che ha più risorse
energetiche, che è più industrializzato, è più
potente, mentre la Germania, la Svizzera e l’Austria appaiono
buie”.

Questa situazione di spreco ci dovrebbe fare riflettere: l’energia
dovrebbe servire per illuminare la terra, non il cielo. Pensiamo
davvero di essere il paese più industrializzato d’Europa,
dotato di risorse infinite? Non è così. Il racconto
di Nespoli dovrebbe indurci a ripensare i nostri stili di vita,
rivedere i nostri atteggiamenti quotidiani e sensibilizzare quelli
delle nostre amministrazioni per un uso più corretto
dell’energia e delle risorse. Conviene a tutti: per vivere meglio,
in un pianeta più bello (anche dall’alto).

Articoli correlati
Mai più violenza

Serve un cambiamento culturale volto alla collaborazione di uomini e donne. Le parole di Simona Roveda nella giornata contro la violenza sulle donne.