Diritti umani

Indonesia, Leonardo DiCaprio ha rischiato l’espulsione per aver difeso le foreste

Leonardo DiCaprio rischia di essere espulso dall’Indonesia dopo aver denunciato l’impatto dell’espansione delle piantagioni di palma da olio sulle foreste.

L’inarrestabile impegno di Leonardo DiCaprio per proteggere l’ambiente l’ha portato sull’orlo dell’espulsione dall’Indonesia. Il motivo di questa minaccia da parte del governo del paese è stata scatenata da una serie di fotografie postate dall’attore, di recente vincitore di un premio Oscar, sui social network. Queste immagini sono state scattate durante una visita al parco nazionale di Gunung Leuser nella provincia di Aceh e immortalano l’attore che posa tra gli animali e i dipendenti del parco. Le immagini mostrano l’espansione delle piantagioni di palma da olio che di recente stanno frammentando le foreste dell’ecosistema dell’area protetta.

 

I post sui social media

“L’ecosistema indonesiano Leuser è una delle aree più importanti della foresta pluviale del Sudest asiatico. Le foreste di questo territorio ospitano la maggior parte degli oranghi di Sumatra, una specie in pericolo critico di estinzione,” ha scritto DiCaprio in un post. In un altro ha denunciato l’impatto negativo che hanno le piantagioni in espansione sui corridoi migratori e sull’accesso al cibo e all’acqua degli elefanti di Sumatra.

 

DiCaprio rischia di essere espulso dall’Indonesia

Insieme alla Malesia, l’Indonesia esporta il 90 per cento dell’olio di palma venduto in tutto il mondo. Questo settore multimiliardario ha creato polemiche negli ultimi mesi perché l’espansione delle piantagioni ha causato un aumento della deforestazione.

 

Ma la diffusione della palma da olio sembra avere un impatto sull’ambiente paragonabile solo all’influenza di DiCaprio sulla comunità internazionale nel promuoverne la tutela. Infatti il governo indonesiano dopo che si è accorto dei suoi post su Instagram ha commentato attraverso le parole di Heru Santoso, portavoce della direzione generale per l’immigrazione: “Se i post di DiCaprio sui social network sono un’istigazione o una provocazione possiamo bandirlo dall’Indonesia”.

 

Il ministro dell’Ambiente e delle Foreste indonesiano Siti Nurbaya ha aggiunto che l’attore non era a conoscenza di tutte le azioni contro la deforestazione nel paese che avrebbero “risolto molti problemi nell’ultimo decennio”.

 

The lowland #rainforest of the Leuser Ecosystem are considered the world’s best remaining habitat for the critically endangered Sumatran #elephant. In these forests, ancient elephant migratory paths are still used by some of the last #wild herds of Sumatran elephants. But the expansion of Palm Oil plantations is fragmenting the #forest and cutting off key elephant migratory corridors, making it more difficult for elephant families to find adequate sources of food and water. The Leonardo DiCaprio Foundation is supporting local partners to establish a mega-fauna sanctuary in the Leuser Ecosystem, last place on Earth where Sumatran orangutans, tigers, rhinos and elephants coexist in the wild. Click the link in the bio to stand with @haka_sumatra as they fight to protect the Leuser Ecosystem. #SaveLeuserEcosystem #Indonesia

A photo posted by Leonardo DiCaprio (@leonardodicaprio) on


L’attore ha finanziato molti progetti ambientali in tutto il mondo, donando 15 milioni di dollari nel 2015 con la Leonardo DiCaprio Foundation. L’organizzazione ha donato anche un milione di dollari alla Seychelles debt swap initiative, che vede l’arcipelago dell’oceano indiano impegnato nella salvaguardia di centinaia di migliaia di chilometri quadrati del proprio mare.

 

Foto di copertina: Getty Images

Tradotto da

Articoli correlati