Mangimi in Italia: ecco cosa c’è dentro

Allevamento: anabolizzanti ai vitelli in Piemonte; componenti animali nei mangimi in Italia.

Dalla ricerca condotta dalla direzione della Sanità pubblica
della Regione Piemonte in collaborazione con la facoltà di
Veterinaria dell’Università di Torino, emerge che il 20% dei
vitelli da latte allevati in Piemonte contiene anabolizzanti.

Ecco il commento di Mario Valpreda, direttore della Sanità
pubblica della Regione Piemonte: “La situazione è tragica
anche considerando che i vitelli da latte vengono utilizzati, per
la morbidezza delle carni, soprattutto dai bambini e dalle donne
incinte”. Il piano nazionale dei residui è inefficace e dice
tante bugie: bisogna riconvertire gli allevamenti, cambiarne la
mentalità, nata sulla competitività esasperata”.

Valpreda conferma anche un dato di interesse nazionale: in Italia
il 4% dei mangimi analizzati presenta ancora una componente
animale, e aggiunge “questo non vuole dire che siano contaminati da
Bse ma certo il problema della farine animali non è
risolto”.

Articoli correlati