Rimedi naturali

Punture di zanzara, rimedi naturali per i bambini

In estate, le punture di zanzara possono essere fastidiose soprattutto per i più piccoli. Ecco qualche dritta per prevenirle o trattarle in modo naturale

Bambini e natura: un connubio perfetto, soprattutto durante l’estate. Che può essere fastidiosamente rovinato dalle punture di zanzara e di altri insetti volanti. Inconvenienti di solito privi di conseguenze gravi, ma che soprattutto per i bambini molto piccoli possono essere causa di disagi e anche infezioni o sanguinamenti causati dall’istinto irrefrenabile di grattarsi. Il modo ideale per prevenire le punture di zanzara sui bambini è utilizzare dei rimedi naturali che agiscano soprattutto in fase di prevenzione.

Prevenire le punture di zanzara

L’arma più efficace per prevenire le punture di zanzara su bambini e adulti consiste ovviamente nel coprire la pelle. In caso di soggetti particolarmente delicati, è bene dunque tenere gambe e braccia coperte, se il caldo lo consente. Culle e carrozzine di neonati andrebbero sempre protette con apposite zanzariere. Anche la scelta dei colori degli indumenti può aiutare nella prevenzione: meglio optare per colori chiari e neutri, evitando quelli molto scuri. Quando possibile, inoltre, sarebbe meglio evitare di portare bimbi molto piccoli all’esterno all’ora del tramonto, quando la concentrazione delle zanzare aumenta particolarmente.

punture di zanzara
I repellenti naturali aiutano a tenere lontane le zanzare © Ingimage

Repellenti naturali

Oltre a questi accorgimenti, è possibile usare dei rimedi naturali come deterrente per le punture di zanzara. Prodotti a base di citronella, geranio ma anche lavanda e basilico possono essere usati anche sui bambini piccoli, anche se sarebbe sempre meglio evitare di applicarli su viso e mani e occorre prima escludere eventuali allergie. Per bimbi che abbiano superato i due anni è possibile utilizzare i repellenti industriali, anche se occorre fare comunque una certa attenzione: non abusare nell’utilizzo, evitare che li spruzzino da soli, non trattare viso e mani. In commercio esistono anche formulazioni a base vegetale o senza profumo

punture di zanzara
Zanzara sulla pelle © Ingimage

Alleviare il fastidio delle punture di zanzara

Se il fattaccio è già avvenuto, è possibile ridurre prurito e gonfiore applicando semplicemente del ghiaccio sulla puntura, oppure trattando il ponfo con qualche goccia di limone o di aceto, meglio se di mele. Sempre per lenire i fastidi sui bambini (e non solo) possono essere usate sostanze naturali come olio di neem, te tree oil o allume di potassio, che va sfregato delicatamente dopo aver inumidito con acqua la parte interessata.

Sul sito del ministero della Salute sono disponibili opuscoli e studi sulla prevenzione delle punture di zanzara e altri insetti.

Articoli correlati