Rock Files Today – 01 Marzo – Patti Smith

Oggi, 1 marzo 1980 – Detroit, Michigan Nel corso di una cerimonia blindatissima con i parenti più stretti, si celebra il matrimonio tra Patti Smith e…


Oggi, 1 marzo 1980.
Detroit, Michigan
Nel corso di una cerimonia blindatissima alla quale partecipano
soltanto i parenti più stretti, si celebra il matrimonio tra
Patti Smith e Fred “Sonic” Smith.
“Ho deciso di sposare Fred perché così non ho dovuto
cambiarmi il nome”, commenta la grande sacerdotessa del rock,
scherzando appunto sul medesimo cognome dei due sposi.
Patti e Fred si erano conosciuti 4 anni prima, il 9 marzo del 1976
proprio a Detroit nel corso di un party organizzato dalla casa
discografica di Patti, la Arista. Lei è sempre stata una
grande fan degli MC5, il gruppo protopunk di cui Fred Smith
è stato membro fondatore e che ha scosso la Motor City Usa
alla fine degli anni 60.
Tra i due scatta immediatamente la scintilla dell’amore: quel
giorno e la notte successiva ispirano i brani Godspeed e 25th
Floor, il piano dell’albergo nella cui camera i due si ritrovano a
letto insieme per la prima volta.
In quel momento, Fred è sposato e Patti ancora
sentimentalmente legata con Allen Lanier. Solo un paio di anni
dopo, i due si mettono insieme ufficialmente. E, cosa sconvolgente
per lei, Patti Smith decide di abbandonare (dopo dieci anni) quella
New York che è stata, fin dal giorno del suo arrivo, fonte
di ispirazione primaria per le sue poesie e le sue canzoni per
trasferirsi a Detroit, città nella quale Fred vive, per la
precisione nel quartiere di St. Clair Shores. Non solo. Dopo il
matrimonio, a seguito della nascita del primogenito Jackson (1982)
e della sorellina Jesse (1987), Patti si dedica prevalentemente
alla famiglia lasciando la sua musica da parte. Sino al 1988 quando
pubblica l’album Dream Of Life che contiene People Have The Power,
uno dei suoi brani più famosi.
Nel frattempo, Fred comincia ad avere problemi di salute che si
acuiscono con il passare degli anni sino al 9 marzo 1994, giorno in
cui giunge una crisi cardiaca che risulta fatale. A lui, Patti ha
dedicato due straordinarie perle del suo inimitabile songbook,
l’immortale Dancing Barefoot e la poetica Frederick.

Articoli correlati