Salone dell’auto di Parigi 2018, fra innovazioni (e defezioni)

Al Salone dell’auto di Parigi 2018 debutta per la prima volta Mondial Tech, rassegna dedicata alla mobilità vista attraverso l’innovazione, i neomateriali, l’economia circolare. Tante le defezioni, anche se le novità elettriche e ibride non mancano.

Il Salone dell’auto di Parigi ha appena aperto le porte della sua 120esima edizione e già si contano le defezioni. Fra i grandi assenti tutto il gruppo FCA (Alfa Romeo, Jeep, Lancia e Fiat), Ford, Nissan, Opel, Volvo e molti altri. Già, la mobilità sta cambiando e i saloni dell’auto, così come li conosciamo oggi, sono destinati ad estinguersi (vedi la recente cancellazione del Motorshow di Bologna). Un segnale positivo però c’è. L’apertura all’innovazione. Quest’anno per la prima volta al Salone di Parigi ha fatto il suo debutto il  “Mondial Tech”, un salone nel salone dedicato non all’auto ma alla mobilità. Tanti i temi finalmente attuali: sicurezza, automatizzazione, cybersecurity, neomateriali e riduzione del peso, industry 4.0, energia e nuovi sistemi di storage. Insomma, anche il Salone di Parigi guarda al futuro e seguendo le tracce del Ces di Las Vegas gioca la carta dell’innovazione. Era ora!

Il viaggio dei costruttori verso l’elettrificazione continua, sempre più veloce. Ecco le novità principali in mostra nelle kermesse parigina.

Lunga 4 metri e 90, l’Audi e-tron è la prima suv elettrica del gruppo tedesco. Esposta per la prima volta dal vivo al Salone dell’auto di Parigi è dotata di due motori elettrici e trazione integrale. La potenza complessiva è di 408 cavalli e 660 Nm di coppia. Impressionanti le prestazioni: scatto da 0 a 100 km/h in meno di 6 secondi e velocità massima di 200 km/h.
Lunga 4 metri e 90, l’Audi e-tron è la prima suv elettrica del gruppo tedesco. Esposta per la prima volta dal vivo al Salone dell’auto di Parigi è dotata di due motori elettrici e trazione integrale. La potenza complessiva è di 408 cavalli e 660 Nm di coppia. Impressionanti le prestazioni: scatto da 0 a 100 km/h in meno di 6 secondi e velocità massima di 200 km/h.

Audi, debutto europeo per e-tron, la supersuv elettrica

Audi mostra per la prima volta al Salone di Parigi la sua nuova suv elettrica e-tron a, diretta concorrente di  Jaguar i-Pace (che a Parigi debutta con un sistema di ricarica da 100 kW per un “pieno” in soli 40 minuti) e Tesla Model X con 408 cavalli di potenza, 400 km di autonomia e la ricarica rapida a 150 kW. La prima Audi totalmente elettrica è un suv lungo quasi 5 metri con una coppia di motori elettrici, uno su ciascun asse. Dotata di trazione integrale per affrontare anche terreni a scarsa aderenza, Audi e-tron ha prestazioni da sportiva: da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi e 200 km/h di velocità massima.

Disponibile in due versioni, il crossover elettrico Kia e-niro nella versione di punta monta una batteria ai polimeri di litio da 64 kWh con un'autonomia di 485 chilometri.
Disponibile in due versioni, il crossover elettrico Kia e-niro nella versione di punta monta una batteria ai polimeri di litio da 64 kWh con un’autonomia di 485 chilometri.

Kia lancia a Parigi e-Niro, il primo crossover elettrico

Dopo le versioni ibrida e ibrida plug-in, già commercializzate Kia porta al Salone di Parigi la nuova e-Niro, crossover elettrica che sarà lanciata in Europa alla fine dell’anno. Due le versioni: una con batteria ai polimeri di litio da 64 kWh con un’autonomia di 485 chilometri e un motore elettrico da 204 cavalli, l’altra equipaggiata con una batteria da 39,2 kWh; in questo caso l’autonomia è di 312 chilometri con un motore elettrico da 136 cavalli. Fra le unicità, la garanzia di 7 anni o 150mila chilometri.

EQC è la prima delle dieci auto elettriche annunciate per il sub brand di Mercedes, EQ. Si tratta di una suv elettrica diretta concorrente di Jaguar i-Pace.
EQC è la prima delle dieci auto elettriche annunciate per il sub brand di Mercedes, EQ. Si tratta di una suv elettrica diretta concorrente di Jaguar i-Pace.

Mercedes pensa già alle elettriche col marchio AMG

Mercedes presenta EQC, il primo di dieci veicoli completamente elettrici nati dal sub-brand EQ, rivale diretto della recente suv elettrica Jaguar I-Pace. Nei progetti di elettrificazione Mercedes  c’è una la berlina elettrica EQA e una berlina di lusso, la EQS. Ola Kallenius, membro del consiglio di Mercedes, ha confermato al Salone dell’auto di Parigi 2018 che anche le versioni elettriche EQ avranno le loro varianti prestazionali AMG; in arrivo per il 2020 ci sarebbe infatti una supercar ibrida plug-in equipaggiata con un motore V8 da 4 litri accoppiato a un potente motore elettrico con una batteria da da 80kWh e una potenza di oltre 400 cavalli.

Ispirata all'iconica Peugeot Coupé 504, e-LEGEND, utilizza una nuova piattaforma elettrica con trazione integrale su tutte le ruote e un motore elettrico alimentato da un pacco batterie da 100 kWh.
Ispirata all’iconica Peugeot Coupé 504, e-LEGEND, utilizza una nuova piattaforma elettrica con trazione integrale su tutte le ruote e un motore elettrico alimentato da un pacco batterie da 100 kWh.

Citroen, DS e Peugeot guardano al futuro (citando il passato…)

Il gruppo PSA è presente in modo massiccio al Salone di Parigi. Mentre la variante plug-in hybrid della nuova C5 Aircross SUV è ancora in cantiere, Citroen ha portato a Parigi la C5 Aircross Hybrid Concept che ne anticipa linee e contenuti. Il marchio premium DS punta i riflettori sulla versione ibrida plug-in da 300 cavalli della SUV DS 7 Crossback. Molto interesse anche per il concept Peugeot e-LEGEND, che fonde citazioni retrò nella linea alla trazione elettrica.  Ispirata all’iconica Peugeot Coupé 504, e-LEGEND, utilizza una nuova piattaforma elettrica con trazione integrale su tutte le ruote e un motore elettrico alimentato da un pacco batterie da 100 kWh. La potenza è oltre i 450 cavalli  e una nuova tecnologia di ricarica rapida consentirebbe di raggiungere l’80 per cento della carica in soli 25 minuti; se ne riparla nel 2025…

Un po' auto, un po' robot, la EZ Ultimo esposta da Renault al Salone di Parigi è un modello di mobilità dove il trasporto urbano mette insieme guida autonoma e lusso.
Un po’ auto, un po’ robot, la EZ-Ultimo esposta da Renault al Salone di Parigi è un modello di mobilità dove il trasporto urbano mette insieme guida autonoma e lusso.

Renault: ecco il “salotto” urbano per le smart city

Due le novità in casa Renault. K-ZE, un nuovo veicolo elettrico del segmento A, con uno stile da SUV e un’autonomia di 250 chilometri, facile da ricaricare  grazie a un duplice sistema di ricarica, compatibile con le prese domestiche e le infrastrutture pubbliche; per ora si guiderà solo in Cina. Più curiosa la concept EZ-ULTIMO, un esempio di mobilità elettrica e autonoma che offrirà “un’esperienza di viaggio premium” dicono in Renault. Anticipando gli scenari della guida autonoma Renault ha immaginato un veicolo disponibile solo on demand, da usare per un solo spostamento, per un’ora o al massimo una giornata. EZ-ULTIMO è pensata per spostarsi in città offrendo un’esperienza di viaggio “premium” ad aziende e privati nell’epoca delle future smart city.

Toyota a Parigi presenta in anteprima europea il nuovo Rav 4 2.5 Full Hybrid- Electric da 222 cavalli con il sistema Full Hybrid Electric di quarta generazione.
Toyota a Parigi presenta in anteprima europea il nuovo Rav 4 2.5 Full Hybrid- Electric da 222 cavalli con il sistema Full Hybrid Electric di quarta generazione.

Toyota, anteprima europea del nuovo RAV4 Hybrid

Il costruttore giapponese, pioniere della tecnologia ibrida e dell’idrogeno con Mirai, presenta al Salone di Parigi il nuovo RAV4 (il SUV più venduto al mondo), nella versione 2.5 Full Hybrid- Electric da 222 cavalli. Il nuovo sistema Full hybrid electric di quarta generazione vanta un’efficienza termica del 41 per cento, fra le migliori del segmento e punta a ottenere i migliori livelli di consumi ed emissioni della categoria a partire da 102 g/km per la versione a due ruote motrici.

Articoli correlati
Airo, l’auto elettrica mangia smog

Airo, l’auto elettrica mangia-smog, è (ri)apparsa al Goodwood Festival of speed. Ad incuriosire il design e le sue doti da “spazzina” dell’aria.