Sta arrivando anche una piccola elettrica Opel

Per ridurre la media delle emissioni di CO2 e per ampliare la diffusione di auto elettriche più di quanto stia facendo l’Ampera, Opel sta sviluppando la sua city car elettrica.

Secondo Automobilwoche, Opel starebbe pensando di sviluppare una piccola elettrica da lanciare sui mercati a partire dal 2017. Una vettura a zero emissioni e di larga diffusione sarebbe fondamentale per rispettare le stringenti normative UE sulla CO2.

L’elettrica sarebbe già stata ribattezzata internamente BEV, acronimo di Battery Electric Vehicle e sarà certamente più piccola ed economica della Opel Ampera, il cui prezzo che parte da 38.000 euro intanto è già stato ridotto in Europa. L’idea infatti è quella di favorire una diffusione molto maggiore rispetto alla berlinona range-extended (della quale sono state vendute 3.100 unità in tutta Europa nel 2013).

Una delle possibilità è che il progetto Chevrolet Spark EV – che era originariamente destinato a svolgere il ruolo di abbattitore della medie di emissioni della gamma, poi abbandonato – potrebbe rinascere ed essere ribattezzato come Opel Spark EV.

Una conferma della data del 2017 potrebbe venire anche dal fatto che è prevista l’uscita del marchio Chevrolet dal mercato europeo per il 2016. La nuova generazione della Spark avrà anche un modello a benzina d’attacco nella fascia delle subcompatte (segmento A, city car), per rivaleggiare con la Volkswagen Up, ed è difatti prevista per fine 2016. Il modello elettrico potrebbe seguire a stretto giro di… ruota.

Articoli correlati