Subway Symphony: il progetto di James Murphy per rendere la città un posto migliore

Subway Symphony è un progetto a cui James Murphy sta lavorando da vent’anni per portare un po’ di sollievo sonoro durante le ore di punta in metropolitana.

I sistemi di trasporto metropolitani underground sono utilizzati nel mondo ogni giorno da miliardi di persone. L’idea di ognuno di noi nei confronti di queste reti sotterranee di trasporto pubblico è decisamente controversa. Utili, ma spesso alienanti; negli orari di punta possono diventare un inferno.

 

New Yorkers Endure Longest Commute In The U.S.

 

James Murphy, ex leader degli LCD Soundsystem ha un’opinione molto chiara in merito alla metropolitana della propria città:

È l’unica cosa che, a New York, è al cento per cento egualitaria. L’unica cosa che rende possibile vivere all’estrema periferia dimenticata e lavorare nelle ricche zone centrali della metropoli, e viceversa.

 

Insomma, con la sua storia, 468 stazioni operative e 1,65 miliardi di persone trasportate ogni anno (con una media di sei milioni ogni giorno), la metropolitana di New York è una delle più affollate al mondo, ma anche una delle più democratiche, secondo Murphy, e il passaggio in metro non dovrebbe risultare sgradevole:

Penso che se le persone sono disposte a fare quello che serve per vivere e lavorare qui – gli spostamenti, la folla, i costi -, allora si meritino almeno un piccolo regalo sonoro mentre tornano a casa o vanno al lavoro.

 

Per questo motivo Murphy sta mettendo a punto un metodo per poter rendere più piacevole il viaggio.

Subway Symphony è una piccola idea che ho avuto: cambiare il suono dei tornelli di entrata della metropolitana, in modo che possano comporre diversi brani musicali, a seconda della stazione di entrata.

Il risultato migliore si verificherebbe, addirittura, nelle ore di punta e quella che prima era cacofonia, diventerebbe musica.

 

https://www.youtube.com/watch?v=BONL43eKi50

Concettualmente, Subway Symphony ricorda molto l’album Ambient 1: Music for Airports di Brian Eno – che per altro Murphy fa ascoltare al figlio quando è particolarmente irritabile: avvolgere l’ascoltatore, trasmettendogli la calma necessaria a placare il nervosismo per l’attesa.

 

New Yorkers Endure Longest Commute In The U.S.

 

Murphy ha lavorato a Subway Symphony a lungo negli ultimi venti anni, dopo essere stato ispirato dai suoni rilassanti delle metropolitane di città come Barcellona e Tokyo. Ha anche sottoposto il progetto all’MTA (Metropolitan Transportation Authority, società responsabile del trasporto pubblico nello stato di New York), che però lo ha ripetutamente definito “un progetto artistico irrealizzabile”:

I toni scelti per i tornelli sono un elemento ADA (American with Disabilities Act) per i non vedenti. Subway Symphony è un progetto molto interessante, ma non possiamo manipolare il suono di tornelli che gestiscono sei milioni di clienti al giorno.

 

Ma Murphy non demorde: sta collaborando con gruppi per i diritti dei disabili ed esperti per affrontare queste preoccupazioni e crede di aver già trovato soluzioni – se possibile – migliori rispetto agli attuali indicatori sonori per i passeggeri con disabilità visive.

Articoli correlati