Sue, il Tirannosauro Rex da cavalcare come una bicicletta

Questo triciclo a forma di dinosauro è stato venduto su Craigslist per 2000 dollari. Alto 2,6 metri, è possibile muovere fauci e attraverso il manubrio della bicicletta

Avete sempre sognato di cavalcare un tirannosauro? Purtroppo, film di Jurassic Park a parte, sarà un desiderio non realizzabile. Però c’è una soluzione che ci si avvicina molto: una bicicletta a tre ruote a forma di Tirannosauro-Rex. Più precisamente la sagoma è dello scheletro di un T-Rex, ottima per non passare inosservati mentre si fa una pedalata dallo stile eccentrico, oppure per le feste di Halloween o il carnevale con tanto di parate come quello di Viareggio.

 

Parliamo di un grande triciclo della lunghezza pari a 3,6 metri e alto ben 2,6, con la seduta a circa 1,5 metri da terra. Grazie a nove rapporti è possibile pedalare sullo scheletro ciclabile e arrivare fino a 25 km/h di velocità, così è garantita la funzionalità di una bicicletta.

 

Il triciclo-rex ha anche un nome: si chiama Sue ed è stato prodotto in Oregon, negli Stati Uniti. Sue è il nome delll’esemplare più grande di tirannosauro conosciuto, si trova nel Field Museum of Natural History di Chicago.

 

sue

 

La ciliegina sulla torta è la possibilità di muovere la mascella, la testa e le zampe attraverso i controlli sul manubrio. La bici è composta da acciaio cromato, vernice strutturata e schiuma di lattice. Nel manubrio passano dei cavi che fanno da vere e proprie redini per Sue, permettendone l’apertura delle fauci.

 

L’unico dato negativo, almeno per gli appassionati, è che non è adatto per l’uso quotidiano e necessita di una costante manutenzione per mantenerne la funzionalità e la bellezza. Non a caso quando è stato venduto su Craigslist, il portale che ospita annunci, in abbinamento è stata data una vernice speciale. Il fortunato si è portato a casa il t-rex pedalabile a 2000 dollari.

 

Se qualcuno avrà in futuro l’occasione di domare un tirannosauro ciclabile come Sue non dovrebbe perdersi l’opportunità di partecipare almeno una volta a una Critical Mass, sarebbe un esperienza che per molti non ha prezzo.

 

 

Articoli correlati