Tesla Model 3: scoprila fra poche ore in diretta streaming

Ormai il conto alla rovescia è partito. Il 31 marzo alle 8,30 pm locali (ora di Los Angeles), ossia le 5,30 di venerdì mattina, sarà possibile seguire in diretta la prima apparizione mondiale dell’attesissima Tesla Model 3.

Dopo le entusiaste testimonianze dei proprietari di Model S, dopo il recente arrivo della Model X, Elon Musk gioca la carta più strategica dalla nascita di Tesla: una berlina formato Bmw serie 3, o Mercedes classe C e dal prezzo democratico (almeno negli Usa) di 35.000 dollari. Dunque dimensioni medie, linee che da indiscrezioni dovrebbero ricordare molto da vicino una Model S in scala ridotta, la Model 3 avrà un’autonomia di circa 300 km.

 

factory_exterior-medium

 

E mentre Bloomberg ne anticipa alcune caratteristiche in un video, tra poche ore, a Hawthorne, a pochi chilometri da Los Angeles, la Model 3 farà la sua prima comparsa davanti a un migliaio di invitati provenienti da tutto il mondo, molti dei quali già proprietari di Tesla.
Da questo sito, alle 5,30 del mattino di venerdì 1 aprile, sarà possibile seguire la presentazione in diretta streaming dalla California. E dalla stessa data inizierà la raccolta ordini negli showroom Tesla o effettuando la prenotazione sul sito, con un anticipo di 1.000 euro.

Le prenotazioni partiranno contemporaneamente in tutto il mondo ma sul sito il consiglio è quello di andare direttamente nello store Tesla locale già il 31. Quel che è certo è che chi già possiede un’elettrica di Palo Alto avrà la priorità sulla lista di attesa (la produzione della Model 3 inizierà solo a fine 2017), inoltre, le consegne cominceranno dal Nord America, per la precisione dalla costa Ovest, a seguire Europa, Asia Pacifico e poi tutti i mercati che prevedono la guida a destra.

“We recognize that everyone wants to get their Model 3 as quickly as possible. Our overarching goal is to maximize total customer happiness within the bounds of what is physically possible”. Insomma, preparatevi, per guidare una Tesla Model 3 ci vorrà ancora un po’ di pazienza.

Articoli correlati