Tigers, film sullo scandalo Nestlé del latte artificiale

Arriva nelle sale italiane il film di Danis Tanovic sui metodi immorali usati dalla Nestlé in Pakistan per vendere il latte artificiale

Morire di latte artificiale, proposto in malafede come l’alternativa più moderna e più sana al latte materno. Accadeva in Pakistan negli anni ’90, e il film Tigers del regista Danis Tanovic (premio Oscar nel 2002 con No man’s land) racconta ora la storia vera dell’ex dipendente Nestlé Syed Aamir Raza, che ha denunciato le criminali politiche di marketing della multinazionale pagando un prezzo altissimo in termini professionali e personali. Tigri, li chiamavano: venditori esperti addestrati per convincere le madri a interrompere l’allattamento al seno, descritto come una pratica arcaica e superata, in favore del latte formulato, il cui consumo veniva incoraggiato anche offrendo al personale sanitario campioni omaggio, cene, viaggi e altri “regali” sovvenzionati dall’azienda.

tigers

 

Ma in un posto come il Pakistan, l’uso indiscriminato del latte artificiale conduce di fatto alla morte (per gastroenterite e malnutrizione) molti bambini. La scoperta si rivela devastante per il protagonista, che decide di lasciare il suo lavoro e denunciare pubblicamente le strategie di marketing adottate dalla multinazionale, in cui lui stesso era diventato esperto, ottenendo benefit e avanzamenti di carriera (qui il rapporto Milking Profits, redatto insieme agli attivisti di Ibfan, International baby food action network, che descrive appunto i sistemi immorali usati da Nestlé per promuovere il latte artificiale).

 

tigers2

 

Tigers racconta le peripezie cui va incontro l’ex venditore e le conseguenze della propria scelta sulla sua vita e su quella della sua famiglia. Fino all’esilio in Canada, dove tuttora Syed Aamir Raza vive con la moglie e i figli, lavorando come tassista.

 

tigers3

 

Il film, patrocinato dalla stessa Ibfan (attiva a livello internazionale per la promozione dell’allattamento al seno e la tutela alimentare dei bambini) è stato presentato per la prima volta al Festival del Cinema di Toronto nel 2014. Da allora la Nestlé continua a dichiararsi estranea alle pratiche immorali denunciate nella pellicola. Dopo la prima nazionale all’Odeon di Firenze, Tigers è attualmente in circolazione nelle sale italiane.

Siamo anche su WhatsApp. Segui il canale ufficiale LifeGate per restare aggiornata, aggiornato sulle ultime notizie e sulle nostre attività.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Articoli correlati
La strage dei bambini a Gaza nella foto vincitrice del World press photo 2024

Si chiamava Saly, aveva cinque anni. Nello scatto vincitore del World press photo 2024, il concorso di fotogiornalismo più importante al mondo, non si vede un centimetro del suo corpo senza vita. E non si vede nemmeno il volto della zia, Ines Abu Maamar, che lo stringe forte a sé. Mohammad Salem, fotografo dell’agenzia Reuters,