Topo domestico da compagnia: tutto su razze, alimentazione e cura

I topi sono molto intelligenti, coraggiosi e curiosi; sono degli acrobati spettacolari e possono essere buoni compagni.

Caratteristiche del topo domestico

Impareranno a riconoscerti e ti mostreranno la loro gioia di passare del tempo a giocare con te. Se saprai prestare la dovuta attenzione a dove metti i piedi, potranno circolare liberi e seguirti ovunque, mostrando interesse e cercando di copiare le tue attività. Sono in commercio i cosiddetti “topi da laboratori”: sono animali che non hanno malattie, sono facilmente addomesticabili e portandone a casa uno gli avrai salvato la vita.

Qual è la differenza tra topo e ratto?

Ratti e topi appartengono alla stessa famiglia dei Muridi. la principale differenza tra le specie di ratto e quelle di topo è la dimensione: un topo domestico è grande dai 3 ai 10 cm, mentre un  ratto è è tra i 13 a i 27 cm.  Sia i ratti che topo sono animali facilmente addomesticabili.

Non razze, ma colori!

Esistono numerose varietà di topo domestico. @Ingimage
Esistono numerose varietà di topo domestico. @Ingimage

Per i topo da compagnia non è corretto parlare di razze, i topo si classificano principalmente in base al colore del manto. Ecco alcune “varietà”: 

  • Albino: questo topo è albino e ha quindi tutte le caratteristiche che la “malattia genetica” comporta: pelo bianco e occhi rossi
  • Bone: molto simile alla varietà albina. In questo caso il manto bianco non è dovuto all’albinismo e quindi ha occhi neri
  • Blue: con un colore simile all’ardesia
  • Beige: dal manto biancastro 
  • Dove: con mantello grigio chiaro
  • Recessive yellow: i topi di questa razza hanno un mantello che varia dal rosse al sabbia scuro. Gli esemplari adulti hanno un colore uniforme, mentre quelli più giovani hanno un manto a chiazze
Un topolino di razza dove. @Ingimage
Un topolino di razza dove. @Ingimage

Successivamente si può considerare come sono disposti i colori del manto, la varietà del pelo e la morfologia del topo

La casa del topo

Procurati una gabbietta che abbia il tetto, una piccola ciotola per il cibo e una bottiglia per l’acqua. Non usare ciotole per l’acqua: la gabbia sarebbe sempre bagnata e il topo non ama stare nel bagnato. Una casettina per il nido e del materiale come paglia o pezzi di tessuto affinché il topo possa fabbricarsi la cuccia. Sul fondo della gabbietta metti della carta da giornale

Il menu

Il topo mangia tutto, compresi i fili elettrici, il legno, i materassi, i tappeti, le piante, i libri. Quindi cerca di fargli trovare la sua ciotola sempre piena di cibo gustoso e masticabile: semi di girasole, biscotti per cani, frutta, verdura tipo sedano, carote, ravanelli, zucchine, zucca, ossa, carne, formaggio, noci, nocciole ecc… il tutto sempre fresco!

Non dimenticare mai l’acqua.

E qualche cosa da rodere… i suoi denti infatti crescendo in continuazione devono essere accorciati con qualche cosa di duro come un ossicino o un pezzetto di legno.

Come maneggiarlo

come maneggiare un topo tomestico
Quando maneggi un topo ricordarti sempre delle sue dimensioni: per lui sei un gigante! @Ingimage

Prendilo sempre interamente nella mano, con delicatezza, offrendola come punto di appoggio. Se lo hai fin da quando era piccolo, dovrebbe essere abituato e non mordere. Se invece è la prima conoscenza diretta, fai attenzione che i tuoi gesti non lo spaventino: lentamente lasciati odorare e conoscere, solo successivamente accoglilo nella tua mano.

Cure

Ogni giorno controlla l’acqua e il cibo, eliminando eventuali avanzi e bucce.

I topi vivono in tane molto pulite. Poiché la gabbia non gli consente di fare la pulizie da solo allontanando l’immondizia, dovrai farlo tu per lui. Cambia la carta sul fondo della gabbia ogni giorno.

Comportamento

I topi sono animali che possono essere facilmente addomesticati.  © Eric Francis/Getty Images
I topi sono animali che possono essere facilmente addomesticati. © Eric Francis/Getty Images

È maggiormente attivo durante la notte. Vive tre-quattro anni. Gli piace stare in gruppo e si comporta in maniera simile all’essere umano. Non ha una vista acuta, ma ha un eccellente udito e olfatto.

Comunque prima di portare a casa un topo, avvisa tutta la famiglia… i componenti potrebbero non condividere la tua scelta.

Articoli correlati