22 gradi alle isole artiche Svalbard. È record assoluto

In un villaggio delle isole Svalbard, in Norvegia, sono stati raggiunti i 21,7 gradi centigradi. Il precedente record risaliva al 1979.

L’arcipelago norvegese delle Svalbard – in pieno oceano Artico, ad un migliaio di chilometri dal Polo Nord – ha registrato nella giornata di sabato 25 luglio un record assoluto di caldo. Quassi 22 gradi centigradi, il che equivale al record assoluto, secondo quanto indicato dall’Istituto meteorologico norvegese.

Il precedente record alle Svalbard era di 21,3 gradi centigradi

La temperatura ha toccato infatti i 21,7 gradi alle 18 ore locali nei pressi del villaggio di Longyearbyen. Il precedente massimo risale al 16 luglio 1979, quando la colonnina di mercurio aveva raggiunto i 21,3 gradi. Il tutto in un periodo dell’anno nel corso del quale i valori massimi sono normalmente compresi tra 5 e 8 gradi alle Svalbard.

svalbard global seed vault deproducers
La cittadina di Longyearbyen, nei cui pressi si trova il deposito di semi più grande del mondo © Chris Jackson/Getty Images

Si tratta dell’ennesima conferma di una tendenza evidente legata ai cambiamenti climatici. Ovvero il fatto che l’Artico sta subendo le conseguenze del riscaldamento dell’atmosfera terrestre in modo molto più marcato rispetto al resto del mondo. Basti pensare alle anomalie registrate nella porzione russa della regione, nella quale a gennaio la temperatura è risultata di 5 gradi superiore alla norma. Mentre a giugno si sono raggiunti picchi inimmaginabili, con 38 gradi toccati nel villaggio di Verchojansk, paesino popolato da mille abitanti nella nella Repubblica autonoma della Sacha-Jacuzia (Siberia orientale).

A giugno 38 gradi in Siberia

Un recente rapporto del Norwegian Centre for Climate Service, intitolato “Cllimate in Svalbard 2100”, ha tracciato d’altra parte un quadro allarmante. Nel periodo compreso tra il 2070 e la fine del secolo, infatti, la temperatura è prevista tra 7 e 10 gradi centigradi al di sopra del periodo pre-industriale. Ciò sulla base della tendenza attuale, “che dal 1970 ad oggi ha già comportato un aumento fino a 5 gradi centigradi”, precisa il documento.

Articoli correlati