Acqua

Anche il rubinetto si mette il braccialetto

Aqualoop è un braccialetto di gomma azzurra dai molteplici usi: si indossa, si mette al rubinetto per evitare gli sprechi d’acqua, funge da testimonianza e da promemoria. Nuova campagna #giuilrubinetto di Legambiente e Ogilvy Change in concomitanza con la Giornata mondiale dell’acqua.

Un braccialetto azzurro di gomma è il promemoria che i bambini indosseranno e useranno per ricordarci di non sprecare acqua. Lo scopo della nuova campagna è stimolare il cambiamento spontaneo e permanente di abitudini. Un piccolo gesto quotidiano d’igiene personale può contribuire ad arginare un problema preoccupante come lo spreco di acqua dolce, risorsa limitata e sempre più preziosa.

Ai bambini si dà un kit che comprende il braccialetto elastico Aqualoop e un dépliant informativo sullo spreco d’acqua © Maria Chiara Laurenti
Ai bambini si dà un kit che comprende il braccialetto elastico Aqualoop e un dépliant informativo sullo spreco d’acqua © Maria Chiara Laurenti

Calcolando di lavarsi i denti due volte al giorno per due minuti ogni volta si usano circa 32 litri a testa ogni giorno, 960 ogni mese per una famiglia di 4 persone.

La campagna #giuilrubinetto di Legambiente e Ogilvy Change

La campagna 2017 lanciata in occasione della Giornata mondiale dell’acqua, il 22 marzo, s’avvale dunque di questo piccolo presidio pratico di conoscenza e di consapevolezza. Il braccialettino azzurro Acqualoop è stato presentato da Legambiente, la più grande organizzazione ambientalista italiana, e da Ogilvy Change, la divisione di Ogilvy & Mather Italia che si propone di integrare gli studi di psicologia cognitiva, sociale e behavioural economics con le competenze di comunicazione del gruppo per creare progetti di comunicazione capaci di modificare nel concreto il comportamento delle persone.

I bambini coinvolti, infatti, sono invitati a indossarlo e ad avvolgerlo intorno alla leva del rubinetto quando si lavano i denti. In questo modo ogni volta che la leva verrà alzata per aprire l’acqua, l’elasticità del bracciale la riabbasserà interrompendo il flusso © Ogilvy Change/Legambiente
I bambini coinvolti, infatti, sono invitati a indossarlo e ad avvolgerlo intorno alla leva del rubinetto quando si lavano i denti. In questo modo ogni volta che la leva verrà alzata per aprire l’acqua, l’elasticità del bracciale la riabbasserà interrompendo il flusso © Ogilvy Change/Legambiente

“Come spesso accade non si tratta di un gesto volontario e quindi è molto difficile da cambiare. Il braccialetto rappresenta quel che chiamiamo nudge – ha spiegato Guerino Delfino, Ad di Ogilvy & Mather Italia – una spinta gentile al cambiamento. Usando tecniche di nudging possiamo spingere le persone ad adottare comportamenti virtuosi in totale libertà. Molto spesso, infatti, le nostre azioni sono frutto di automatismi. L’obiettivo è creare consapevolezza”.

“Legambiente – prosegue Stefano Ciafani, direttore generale dell’associazione – è da sempre in prima linea nelle campagne e nelle iniziative didattiche che sensibilizzino a un uso consapevole delle risorse del pianeta e dell’acqua in particolare. Per questo abbiamo accolto con piacere la proposta di Ogilvy Change, che introduce un approccio nuovo, originale ed efficace a un’emergenza che, complici i mutamenti climatici, ormai interessa stabilmente anche larga parte del nostro Paese”.

Il braccialetto Acqualoop nelle scuole

Questa “spinta gentile” arriva ai bambini attraverso un kit che comprende il braccialetto elastico Aqualoop e un dépliant informativo sullo spreco d’acqua. Il bracciale ha dunque il ruolo di strumento ludico e didattico. I bambini coinvolti, infatti, sono invitati a indossarlo e ad avvolgerlo intorno alla leva del rubinetto quando si lavano i denti. In questo modo ogni volta che la leva verrà alzata per aprire l’acqua, l’elasticità del bracciale la riabbasserà interrompendo il flusso. Ogilvy ha curato la realizzazione di un sito composto da una landing page che presenta nel dettaglio il progetto.

Il sito della campagna fornisce molte informazioni ai genitori © Ogilvy Change/Legambiente
Il sito della campagna fornisce molte informazioni ai genitori © Ogilvy Change/Legambiente

La campagna coinvolgerà circa 10.000 bambini in scuole e piazze di Agrigento, Ancona, Boiano (CB), Eboli (SA), Genova, Grosseto, Foligno, Milano, Napoli, Noci (BA), Palermo, Piove di Sacco (PD), Roma, Tolentino, Verona, Vicenza e nelle tappe di Foligno, Bologna, Vicenza, Asti e Milano del Treno Verde di Legambiente.

Quanta acqua sprechi? Online sarà possibile calcolarlo ©Ogilvy Change/Legambiente
Quanta acqua sprechi? Online sarà possibile calcolarlo ©Ogilvy Change/Legambiente

La campagna sarà anche online e sui social network, con tante informazioni dedicate alle famiglie e un gioco interattivo per valutare il proprio spreco d’acqua. Sarà poi messo in rete sui canali social di Legambiente Scuola e Formazione un video che racconterà lo spreco quotidiano di acqua e la soluzione ideata da Ogilvy Change e dall’associazione ambientalista.

Articoli correlati
Acqua, ecco il giusto prezzo da pagare

L’acqua è un bene collettivo prezioso, da preservare e valorizzare. Nella giornata mondiale dell’acqua scopriamo qual è il suo costo in Italia e non solo.