Ciclisti, runner e auto ibride in strada insieme per lo sport e l’ambiente

Le auto ibride di Toyota scorteranno il Giro d’Italia e faranno da apripista alle corse Deejay Ten, una partnership all’insegna dei comuni valori sportivi e del miglioramento della qualità dell’aria.

Partirà l’11 maggio il prossimo Giro d’Italia, la competizione ciclistica che per la 102esima edizione porterà gli appassionati di questo sport, ma anche tantissimi italiani, a tifare per le strade e davanti alla tv. Un appuntamento storico che però non smette di riservare novità: quest’anno, per la prima volta, i ciclisti saranno scortati da una flotta di auto Full Hybrid Electric. Grazie alla partnership con Toyota, il nuovo Rav4Hybrid e la nuova Corolla Hybrid saranno, infatti, le vetture ufficiali del Giro. Parallelamente al Giro d’Italia, partirà il Giro E, una corsa non competitiva caratterizzata dall’uso di e-bike, alla quale parteciperanno testimonial, amatori ed ex-ciclisti professionisti. Toyota presidierà anche gare di ciclismo classiche: il 9 marzo scorso Andrea Pusateri, Campione italiano di paraciclismo, ha rappresentato il Toyota Team alla corsa in linea maschile Strade bianche che si svolge in provincia di Siena, mentre i prossimi appuntamenti saranno corse come la Tirreno Adriatica e la Milano Sanremo.

sport
Arianna Fontana e Giovanni Masiero alla Deejay Ten di Bari © Toyota

Giro d’Italia e non solo: i valori che accomunano lo sport e Toyota

La partnership tra il mondo dello sport e Toyota nasce dall’iniziativa globale lanciata nel 2017 Start your impossible e ispirata alla volontà di affrontare sempre nuove sfide e superare i propri limiti che accomunano gli sportivi e la casa automobilistica. Mobilità per tutti senza ostacoli e barriere, fisiche e sociali è un’altra parola chiave del progetto Toyota, che fin da subito ha condotto le Tre ellissi verso la partnership con il Comitato olimpico nazionale (Coni) e con il Comitato paralimpico (Cip).

La corsa dei runner e delle auto ibride nel rispetto dell’ambiente

Per Toyota, poi, il miglioramento delle condizioni di vita non può avvenire se non in armonia con l’ambiente ed è questa convinzione che ha favorito l’incontro tra il brand e le Deejay Ten, le corse non competitive di radio Deejay che da anni riuniscono runner di tutte le categorie nelle più belle città d’Italia, all’insegna della sportività e del rispetto per l’ambiente. La prima si è svolta a Bari il 10 marzo scorso con il nuovo Toyota Rav4 Hybrid che ha fatto da apripista ai runner, mentre prossimamente sarà la volta di Firenze, Milano e Roma. In occasione dell’evento barese, Arianna Fontana, medaglia d’Oro alle ultime Olimpiadi invernali e membro del Toyota Team, ha accolto i partecipanti alla corsa presso il Villaggio di piazza della Libertà, dove era possibile ammirare anche la nuova Toyota Corolla Hybrid, l’auto più venduta di sempre a livello mondiale, arrivata alla dodicesima generazione.

Con l’ibrido meno emissioni di CO2 e NOx

Tutta la gamma di auto Full Hybrid Electric Toyota, una tecnologia che combina in modo autonomo il funzionamento del motore termico e del motore elettrico, per ottenere il miglior compromesso possibile tra efficienza energetica, emissioni e prestazioni di guida, è già omologata secondo la nuova normativa di omologazione WLTP in vigore dal 1° settembre 2018. Questo conferma l’impegno di Toyota, leader mondiale del mercato elettrificato con oltre 13 milioni di vetture ibrido-elettriche vendute nel mondo dal 1997, nel contribuire a realizzare una mobilità sostenibile, grazie all’abbattimento delle emissioni di CO2 e di NOx, quest’ultime inferiori di oltre il 90 per cento rispetto al limite previsto dalla normativa vigente.

Articoli correlati