È ufficiale: in Italia arrivano le autostrade per biciclette

È stato firmato l’accordo tra Governo e Regioni per il finanziamento da 91 milioni che permetterà la realizzazione di quattro ciclovie nazionali.

L’Italia avrà delle autostrade per biciclette, ormai è ufficiale: il Governo ha firmato gli accordi per realizzare le ciclovie turistiche nazionali previste dalla legge Stabilità 2016. I protocolli d’intesa sono stati firmati dal ministro dei Trasporti Graziano Delrio e dal ministro dei Beni culturali e Turismo Dario Franceschini con le Regioni attraversate dalle autostrade per le biciclette.

accordo autostrade biciclette
Firmato l’accordo tra Governo, Regioni e enti locali per 1500 km di percorsi. Foto © Getty Images

Dallo Stato verrà un finanziamento di 91 milioni di euro spalmati in tre anni, a cui si aggiungeranno le somme che verranno finanziate dalle Regioni e gli enti locali.

Quali sono le “autostrade per biciclette” finanziate come ciclovie nazionali in Italia

Stiamo parlando della Ciclovia Ven-To che collega Venezia a Torino passando per il Po, la Ciclovia del Sole che da Verona raggiunge Firenze e la Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese da Caposele in Campabia a Santa Maria di Leuca in Puglia. Quest’ultima è stata una grande vittoria di quanti, a partire da Salvaiciclisti, hanno lottato per avere anche un percorso per le biciclette anche al Sud, anche come volano di sviluppo turistico.

Al momento non rientra il Grab, il Grande raccordo anulare per le biciclette di Roma, il cui accordo con la Capitale d’Italia deve essere ancora firmato. Questi percorsi assieme donerebbero all’Italia ben 1500 chilometri di ciclovie, favorendo la nascita di una dorsale futuro perno di una rete strutturale di autostrade e percorsi ciclabili di lunga percorrenza.

Questi percorsi in bicicletta rientrano già in progetti di sviluppo europeo della mobilità ciclabile chiamati Eurovelo. Il progetto Ven-To rientra nel percorso Eurovelo 8 che porta da Cadice in Spagna fino ad Atene; la Ciclovia del Sole fa parte di Eurovelo 7, un lungo tracciato che collega La Sicilia a Capo Nord in Norvegia; la Ciclovia dell’Acquedotto pugliese rientra nel percorso Eurovelo 5, che collega Londra con Brindisi e che ricalca il percorso della Via Francigena.

Ora non resta che collegare la Ciclovia del Sole con quella dell’Acquedotto pugliese per poter riuscire ad ottenere una dorsale ciclabile completa che permetta di poter pedalare da Nord a Sud. valorizzando il percorso dall’alto valore turistico e spirituale come è la via Francigena.

Articoli correlati