Ferrovie abbandonate, l’Abruzzo vuole trasformarle in piste ciclabili-pedonali

Un percorso ciclopedonale di 20 km che si addentra in Abruzzo al posto di una vecchia ferrovia, collegandosi con la pista ciclabile della Ciclovia Adriatica.

Far rinascere una vecchia ferrovia abbandonata vicino Pescara per trasformarla in un’affascinante pista ciclabile e pedonale che si addentra nel cuore dell’Abruzzo. A Montesilvano partirà il percorso di circa venti chilometri che raggiunge Collecorvino e diventerà parte di una rete ciclabile della costiera abruzzese. Una gran bella notizia in occasione del Mese della mobilità dolce 2016.

 

L’Italia sta mettendo la marcia giusta per quanto riguarda la valorizzazione dei territori. Un esempio è quanto stanno realizzando in Umbria tra Spoleto e Norcia.  Sicuramente il recupero delle ferrovie abbandonate sta diventando un obiettivo in varie zone del Belpaese, considerando che spesso i binari attraversano luoghi dalla bellezza peculiare e carattereistica, spesso trattasi di percorsi immersi nel bosco e nel verde.

 

 

pista ciclabile alba adriatica
Un tratto della ciclovia Adriatica a cui si collegherà il percorso ciclopedonale che parte da Montesilvano. Foto © Lucio De Marcellis via Wikipedia su licenza CC BY-SA 4.0

 

Da ferrovia abbandonata a pista ciclabile e pedonale in Abruzzo

Anche l’Abruzzo si sta muovendo su questa linea. La giunta del comune di Montesilvano ha approvato il recupero di una parte della ex ferrovia Pescara-Penne. L’obiettivo è trasformare questo tracciato in una pista ciclopedonale che partirà dal comune marittimo per salire raggiungendo Cappelle sul Tavo, Moscufo per arrivare a Collecorvino, per un totale di circa venti chilometri.

 

I sindaci dei comuni interessati dalla futura pista ciclopedonale hanno firmato un protocollo quinquennale per attivare un tavolo operativo con i responsabili tecnici. Si discuterà di un progetto tecnico di livello esecutivo per il recupero e la trasformazione del vecchio tracciato ferroviario, le azioni di promozione finalizzate allo sviluppo dei flussi turistici e l’attivazione di partenariati finalizzati alla partecipazione a bandi e finanziamenti nazionali o comunitari.

” È dovere di un’amministrazione cogliere tutte le opportunità per stimolare e valorizzare la vocazione del suo territorio” ha affermato il sindaco di Montesilvano Fabio Vaccaro.

 

La cittadina abruzzese si trova sulla costa della regione e a pochi chilometri da Pescara. C’è la pista ciclabile che costeggia il lungomare e si collega con la Ciclovia Adriatica, percorso che ha l’obiettivo di potenziare la mobilità ciclabile e il cicloturismo su tutta la riviera adriatica. Il tratto ciclabile che interessa Montesilvano permetterà di raggiungere a sud San Salvo (Chieti) e a nord Martinsicuro (Teramo), collegando con 130 km le Marche con il Molise.

Articoli correlati