BabyLife, l’asilo nido sostenibile a misura di bambino al Citylife di Milano

Sono da poco iniziati lavori per la realizzazione di BabyLife, il primo asilo nido pubblico nell’area CityLife di Milano. L’edificio sarà interamente in legno e rispetterà i più avanzati standard di sostenibilità.

Il nuovo asilo nido pubblico chiamato BabyLife da 02Arch, lo studio di architettura vincitore del bando, consiste in un edificio il cui spazio è multifunzionale e flessibile secondo le esigenze, che si inserisce nel parco CityLife di Milano in maniera attenta e sensibile. Il progetto è il risultato del concorso ideato e promosso nel 2014 da CityLife in collaborazione con Federabitazione Lombardia – Confcooperative e AAA architetti cercasi, rivolto a giovani architetti under 35, con l’obiettivo di stimolare sinergie positive tra l’architettura e il processo pedagogico. L’asilo sarà il primo realizzato interamente in legno a Milano, immerso nel nuovo grande parco urbano che, una volta ultimato, si estenderà su 173mila metri quadri e ospiterà oltre 1.900 piante. La struttura potrà accogliere fino a 72 bambini da 0 a 3 anni.

asilo-nido-citylife-milano
BabyLife, il progetto vincitore dello studio 02Arch che verrà ultimato entro aprile 2018 © 02Arch 2014

L’asilo BabyLife, il progetto

L’architettura dell’asilo si fonde in totale armonia con il contesto grazie a una frammentazione dell’edificio in tante piccole casette che entrano in relazione sinergica con il verde. I volumi si dispongono irregolarmente intorno agli alberi mantenendo però un collegamento centrale grazie all’atrio che avvolge le strutture e che dà al progetto la sua forma caratteristica. È proprio questo sviluppo centripeto che rende possibile la modularità degli spazi e una grande flessibilità, a beneficio delle future esigenze funzionali e di progettazione educativa. La superficie complessiva sarà di mille metri quadrati a cui si affiancheranno circa 3mila metri quadri di giardino. Il nido sarà inoltre circondato dal grande parco urbano di CityLife di cui è stata inaugurata di recente una nuova porzione.

Citylife_Asilo_nido_02Arch
L’immagine mostra la scomposizione dell’edificio in tante piccole casette, l’organizzazione degli spazi e la forte relazione sinergica con il verde © 02Arch 2014

Un asilo a misura di bambino

Il progetto si fonda su due elementi: un’architettura a misura di bambino e un’attenzione particolare alla sostenibilità e all’ambiente. La struttura infatti si presenta semplice e intuitiva: luci, colori, materiali e finiture esaltano la polisensorialità dell’ambiente per generare uno spazio ricco e articolato, adatto alle esplorazioni cognitive dei più piccoli. Sono previsti sei laboratori comuni per le attività dei bambini legate ai cinque sensi e dieci spazi esterni per il gioco, lo sviluppo del movimento, della conoscenza, delle emozioni: orti didattici, un’area giochi, un “percorso degli indiani”, un “nascondiglio segreto” e tutto intorno un giardino protetto con forme e colori diversi durante il susseguirsi delle stagioni.

babylife_asilo_nido_milano_citylife
La struttura è semplice e intuitiva, particolarmente attenta alla sostenibilità e all’impatto ambientale © 02Arch2014

I materiali ecosostenibili

La ricerca progettuale si è orientata verso una scelta ecologica e sostenibile in particolare rispetto ai materiali costruttivi, dando rilievo a soluzioni architettoniche di facile gestione e la manutenzione del corpo edilizio. Il legno è protagonista assoluto di BabyLife: sia per il rivestimento esterno sia per il rivestimento principale – pavimenti, pareti, soffitti – sarà utilizzato eco legno, un legno composito per esterno facile da mantenere e duraturo nel tempo, mentre per i bagni sono stati appositamente scelti materiali ceramici.

Uno degli obiettivi più importanti nella realizzazione di questo progetto è stato rispettare criteri di sicurezza per i bambini ma al contempo rispondere ai bisogni che riguardano la stimolazione sensoriale. Per questa ragione ci si è rivolti ad aziende che producono materiali adatti per la prima infanzia, ignifughi e non inquinanti; gli arredi per il gioco dei bambini saranno costituiti di materiale morbido, soffice e deformabile, in grado di proteggere da colpi accidentali e cadute.

Bioclimatica e innovazione

In accordo con il Comune di Milano, BabyLife è stato progettato rispettando le più aggiornate politiche scolastiche della città volte a costituire strutture sempre più sostenibili e a basso impatto ambientale. Particolare attenzione è stata posta alla bioclimatica, ovvero alla ricerca del miglior rapporto con la posizione e il clima locale, all’orientamento dell’edificio, al risparmio energetico, al contenimento dei consumi energetici attraverso l’utilizzo di tecnologie solari, alla riduzione del consumo di acqua attraverso il recupero dell’acqua piovana e alla selezione di materiali costruttivi certificati, locali e riciclabili (pannelli in legno prefabbricato ecosostenibile, rivestimenti esterni di facile manutenzione, pareti e soffitti di legno, e altri materiali riciclabili e sostenibili).

La ricerca progettuale si è orientata verso una scelta ecologica e sostenibile, utilizzando eco legno come materiale principale dell'intera struttura ©02Arch 2014
La ricerca progettuale si è orientata verso una scelta ecologica e sostenibile, utilizzando eco legno come materiale principale dell’intera struttura © 02Arch 2014

I lavori dell’asilo nido di CityLife verranno realizzati da Iti impresa generale spa e Damiani-Holz&Ko spa e termineranno ad aprile 2018 con un investimento di 3.5 milioni di euro. Tutte le scelte progettuali sono state fatte con l’obiettivo di raggiungere la certificazione Leed platino, ovvero il massimo livello di certificazione previsto dal Protocollo Leed Italia che permette di valutare la sostenibilità di un edificio con particolare attenzione alla relazione con il contesto climatico, alla salubrità ambientale e alle energie rinnovabili.

Articoli correlati