Vitamine, tutti i cibi che le contengono

Le vitamine sono essenziali per lo sviluppo di alcune funzioni organiche. Ecco tutte le fonti alimentari attraverso cui integrarle.

Le vitamine sono tutte quelle sostanze nutrienti che il nostro corpo non è in grado di sintetizzare in quantità sufficienti, richiedendone pertanto l’assunzione attraverso l’alimentazione. Eppure questi composti sono essenziali per l’organismo perché, proprio grazie alla loro funzione catalizzatrice, favoriscono diversi processi organici anche se senza parteciparvi direttamente.

Quali cibi consumare per integrare le vitamine

A differenza di altri composti, le vitamine bisogna assumerle in quantità limitate. Ma quali sono gli alimenti che contengono i vari gruppi di queste sostanze?

alimenti vitamine A betacarotene
La vitamina A è utile per la pelle e la vista. ©Sam Wells/Getty Images

Vitamina A (Retinolo) e Betacarotene

Ortaggi verdi e gialli (carote, spinaci, broccoletti, piselli, peperoni, prezzemolo, zucca), uova, burro, oli di fegato di pesce, banane, albicocche e ciliege.

Vitamina B1 (Tiamina)

Cereali integrali, fegato, carne di maiale, fagioli, noci e nocciole, lenticchie, orzo, lievito di birra, soia.

Vitamina B2 (Riboflavina)

Lievito di birra, fegato, noci, nocciole, orzo, piselli, fagioli, uova, latte.

Vitamina B3 (Niacina) o Vitamina PP

Lievito di birra, fegato, rognone, cereali integrali, germe di grano, pesce, pollame, noci, nocciole.

cereali integrali
La vitamina B3 interviene nel metabolismo dei carboidrati favorendone la liberazione di energia. ©Getty Images

Vitamina B5 (Acido Pantotenico)

Fegato, pappa reale, germe di grano, rognone, cuore, lievito di birra, semi di girasole, tuorlo d’uovo.

Vitamina B6 (Piridossina)

Carne, cereali integrali, lievito di birra, vegetali verdi, germe di grano, semi di girasole, grano saraceno e banane.

Vitamina B7 (Inositolo)

Cereali integrali, agrumi, lievito di birra e fegato.

Vitamina B12 (Cianocobalamina)

Fegato, rognone, carne, pesce, latte.

Paba (Acido Paraminobenzoico)

Fegato, lievito di birra, germe di grano, albicocche e arachidi.

albicocche vitamine
L’acido paraminobenzoico è comunemente chiamato Vitamina B10. ©Oxana Denezhkina/Getty Images

 

Vitamina C (Acido Ascorbico)

Agrumi, kiwi, peperoni, prezzemolo, patate, pomodoro, cardo, frutta fresca in generale e la maggior parte delle verdure.

Vitamina D (Calciferolo)

Tuorlo d’uovo, pesce, olio di fegato di pesce, avena, burro, mitili, tonno e salmone, mandorle, ribes.

Vitamina E (Alfatocoferolo)

La maggior parte degli oli vegetali, germe di grano, quasi tutti i semi, uova, vegetali verdi, fegato, latte, noci, noccioline, leguminose e cereali integrali.

Fonte EuroSalus

Articoli correlati
Antonio Chiodi Latini. La mia è un’alta cucina vegetale

La parola chef non lo rappresenta, così ha deciso di definirsi cuoco delle terre. È Antonio Chiodi Latini, il suo ristorante si trova a Torino. Un progetto di cucina vegetale e creativa frutto di uno studio molto importante sulle verdure, con tecniche e tecnologie di altissimo livello. “Ho pensato che la strada per il futuro