Flambus Green. Un folletto in città

Che cosa ci fa un folletto in città? Il gran consiglio di Linfadoro ha deciso di affidare al piccolo Flambus Green e alla sua squadra di folletti una missione importante.

Al loro arrivo in
città, infatti, devono affrontare una sfida molto ardua: un
imprenditore ha deciso di chiudere lo storico orto botanico e di
sostituirlo con grandi costruzioni. Così, la squadra di
verdi creature si trovano a difendere il microcosmo verde e gli
animali che lo abitano, mettendo in pratica stratagemmi, piani e
strambe alleanze.

 

Una partecipazione importante in questo libro, quella del
WWF, che ha collaborato
per la stesura delle pagine finali che propongono giochi,
informazioni, curiosità sull’ambiente e sulla natura.

 

Attraverso una storia avvincente e la
distrazione-approfondimento finali i piccoli lettori si possono
appassionare alle vicende ambientali che toccano realmente da
vicino il nostro pianeta e imparando che è importante
tutelare le bellezze che Madre Natura ci ha messo a disposizione. I
problemi che questo racconto affronta sono reali, riguardano la
difesa e la tutela del verde anche in città, la violenza
della speculazione edilizia, l’indifferenza di molte persone, la
sfrontatezza di altre.

Il segreto per coinvolgere i piccini, per insegnare loro ad amare
il nostro pianeta sta proprio nel calare le questioni in scenari
suggestivi e d’avventura. Questa di Flambus in città
è solo la prima di tante avventure che vedranno il folletto
protagonista a difesa dell’ambiente, sempre con il sorriso e
l’ottimismo. Due ottimi ingredienti per imprese di successo!

Articoli correlati
Vivere da angeli

In questo libro l’autore, fondatore dei City Angels di Milano (tornano gli “angeli”), ci racconta attraverso piacevoli capitoli che cosa significa essere angeli.

Tiziano Terzani: lettere contro la guerra

Tiziano Terzani scriveva questo libro tra 2001 e 2002, immediatamente dopo l’attacco alle Torri Gemelle. Ricordiamo il suo lungo pellegrinaggio di pace che non smette mai di essere attuale.