Via Francigena in bicicletta: un viaggio ecologico e rigenerante che aggrega

Quasi mille chilometri di pedalata per la via Francigena dalla provincia milanese a Roma. Partiti in due sono arrivati a destinazione in nove, facendo nuove amicizie.

Attraversare la Via Francigena in bicicletta in coppia, questo il sogno di Lucia Caffi realizzato questa estate. Un’esperienza che doveva essere qualcosa di più di una semplice vacanza, e così è stato. “Sentivo che non mi sarebbe bastato andare al  mare o in montagna, dove mi sarei di sicuro riposata e rilassata, ma io avevo bisogno di altro, la mia necessità era quella di alimentare il cuore e la testa” ha scritto su un quotidiano di Varese Lucia Caffi.

Tratto Bolsena-Viterbo-Gran San Bernardo della Via Francigena in bici
Tratto Bolsena-Viterbo-Gran San Bernardo ©  www.visit.viefrancigene.org

La bicicletta è una delle sue passioni e l’ispirazione avuta le ha permesso di coronare un piccolo sogno: un’esperienza da viaggiatore in bicicletta. Originariamente il percorso voleva essere il cammino di Santiago de Compostela che porta in Spagna, così una bella alternativa non poteva che essere la Via Francigena. Una  pedalata da Cerro Maggiore, comune a pochi chilometri da Milano, fino a Roma, per un totale di 995 chilometri come registrato dalla traccia gps.

Via Francigena in bici
Tratto Sutri-Formello-Gran San Bernardo © www.visit.viefrancigene.org

Il bello di questo viaggio è l’effetto aggregatore che ha provocato giorno dopo giorno. “Siamo partiti in due ma a Roma siamo arrivati in nove. Si sono uniti a noi prima Andrea e Nicola, Davide, Paola, Gabriella e i piccoli del gruppo Gianfranco e Antonio. Tutti provenienti  da varie città, con storie diverse ma tutti con un obbiettivo comune”. Sono potuti passare su piste ciclabili e su strade con un traffico molto limitato, cosa che ha permesso di poter pedalare con tranquillità e osservando il paesaggio che di volta in volta incontravano.

Leggi anche: Magna via Francigena, 160 km di sentieri antichi per attraversare la Sicilia

Questo viaggio è un esempio di come la Via Francigena possa essere anche elemento turistico oltre che un percorso a piedi per i pellegrini, come accadrà con il Giubileo straordinario convocato da Papa Francesco e come potrebbe accadere con il Grab.

Articoli correlati
5 consigli per viaggiare sostenibile

Cosa bisogna fare per rendere un viaggio il più sostenibile possibile? Ecobnb, la community del turismo responsabile, ci dà 5 semplici consigli per viaggiare in armonia con la natura, senza rinunciare a nessun comfort e senza spendere di più.