Rimedi naturali

Rimedi naturali per avere le gambe leggere: ecco come riattivare la circolazione in modo naturale

Un grande numero di donne soffre di gonfiore alle gambe. Le cause vanno ricercate principalmente nello stile di vita, nelle abitudini.

Gambe leggere? Tutta una questione di circolazione

Un grande numero di donne soffre di gonfiore alle gambe. Le cause vanno ricercate principalmente nello stile di vita, nelle abitudini. Stare in piedi o anche seduti per tanto tempo è la prima voce da verificare per assicurarsi una buona circolazione, insieme al moderato consumo di alcol e sigarette. Il sangue ha bisogno di scorrere agevolmente attraverso le vene nel nostro corpo e le situazioni di stasi non favoriscono di certo questo movimento.

Il sangue deve infatti essere libero di circolare dagli altri inferiori fino alla parte alta del nostro corpo per portare sostanze nutritive e ritirare quelle di scarto. In questo viaggio il flusso sanguigno è aiutato sia da particolari “valvole” che facilitano il ritorno venoso, sia dalla muscolatura degli arti inferiori che, contraendosi, grazie al movimento del corpo, esercita un effetto “pompa” sui vasi sanguigni, spingendo il sangue verso il cuore.

Metodi naturali per avere gambe leggere

Passeggiare a passo veloce costante per almeno 20 minuti al giorno; evitare di indossare indumenti troppo stretti e scarpe con tacco eccessivamente alto; no al sole nelle ore più calde. Il troppo caldo non favorisce l’elasticità delle vene: si dilatano troppo e il sangue non riceve una spinta adeguata che gli possa permettere di risalire al cuore. La sera, prima di coricasi, sarebbe bene, mantenere le gambe in verticale, appoggiandole al muro, per almeno 5 minuti.

Una dieta bilanciata aiuta molto, soprattutto quando si avvicina l'estate. © Elli O. \Unsplash
Una dieta bilanciata aiuta molto, soprattutto quando si avvicina l’estate. © Elli O. \Unsplash

Contro la ritenzione idrica, limitare l’uso del sale e bere almeno 2 litri d’acqua al giorno, centrifugati di frutta e verdura fresca. Il massaggio linfodrenante è un vero toccasana che comunque non sostituisce l’attività fisica: piscina al primissimo posto (il movimento in acqua crea un benefico e dolce massaggio naturale) insieme a bagni o docce fredde.

Erboristeria natutrale per riattivare la circolazione delle gambe e sentirle leggere

Centella asiatica, insieme al mirtillo nero, svolge un’azione protettiva nei confronti della struttura delle vene, molto efficace anche contro la cellulite.

Vite rossa è utilizzata nei casi di difficoltà circolatorie. Le foglie sono ricche di principi attivi che oltre a un valido rimedio per tutti i problemi del circolo venoso e capillare aiutano in caso di emorroidi, “couperose” del viso, e contrastano la formazione di ematomi sulle gambe.

Ginkgo biloba è un’altra pianta dalle straordinarie capacità per aiutare la circolazione come l’ippocastano, in grado di migliorare il tono dei vasi sanguigni, particolarmente indicato contro i gonfiori. Ananas, betulla, tarassaco favoriscono la diuresi.

Articoli correlati