Greenpeace blocca il primo petrolio estratto nell’Artico

Gli attivisti di Greenpeace hanno cercato di bloccare il trasferimento del pirmo greggio estratto nell’Artico e destinato al porto di Rotterdam.

La prima spedizione di petrolio greggio estratto nelle acque dell’Artico è stata bloccata temporaneamente il primo maggio dalla Rainbow Warriors, la nave di Greenpeace. Il greggio, trasportato da una petroliera russa della Gazprom verso il porto olandese di Rotterdam, proviene dalla piattaforma al largo del mare di Pečora, lo stesso dove i trenta attivisti di Greenpeace, gli Arctic 30, sono stati arrestati il 18 settembre 2013.

 

Il capitano della Rainbow Warriors, Pete Willcox, è stato arrestato dalla polizia dei Paesi Bassi al termine dell’azione di protesta. Willcox ha già passato due mesi nelle carceri russe insieme agli altri 29 attivisti che si sono opposti all’estrazione di petrolio in un habitat delicato come quello del Circolo polare artico. Gli altri membri dell’equipaggio sono stati fermati ma subito rilasciati.

Articoli correlati