Guerino Delfino è il nuovo presidente di LifeGate Consulting and Media

Guerino Delfino è il nuovo presidente di LifeGate Consulting and Media. Dopo vent’anni presso l’agenzia pubblicitaria Ogilvy, comincia un nuovo capitolo professionale.

Vent’anni di esperienza nel campo della sostenibilità si fondono oggi a vent’anni di esperienza nel campo della comunicazione. Così LifeGate accoglie il suo nuovo presidente, Guerino Delfino.

Simone Molteni, Guerino Delfino, Enea Roveda
Da sinistra: Simone Molteni, Direttore scientifico, Guerino Delfino, Presidente di LifeGate Consulting and Media e Enea Roveda, Amministratore delegato © LifeGate

Chi è Guerino Delfino

È il 1981. Guerino Delfino si laurea in Economia e Commercio all’Università Bocconi di Milano con una specializzazione in finanza e management.

La sua carriera professionale prende una svolta nel 1994 quando, anticipando con maestria l’avvento della rivoluzione digitale, apre una nuova società, la Hyphen creatività multimediale, che fornisce servizi di consulenza creativa ad aziende come Harley Davidson, Rizzoli, Canon, Siemens e la Biennale di Venezia, solo per citarne alcune.

Nel 2001 comincia l’avventura di Delfino presso il gruppo Ogilvy, una delle più importanti agenzie pubblicitarie del mondo che acquista la Hyphen. Guerino Delfino assume il ruolo di amministratore delegato di Ogilvyone e Ogilvyinteractive e nel 2005 viene eletto amministratore delegato e presidente del gruppo Ogilvy & Mather Italia.

Dopo quasi vent’anni, Delfino è oggi pronto a cominciare un nuovo percorso.

Guerino Delfino
Guerino Delfino, presidente di LifeGate Consulting and Media © LifeGate

Guerino Delfino nominato presidente di LifeGate Consulting and Media

A poco meno di un anno dalla fine del rapporto con Ogilvy, Guerino Delfino comincia un nuovo capitolo professionale come presidente di LifeGate, punto di riferimento per la sostenibilità in Italia.

“Con grande soddisfazione annuncio l’ingresso nel board di un professionista di altissimo livello, ma soprattutto di un amico – ha commentato Enea Roveda, amministratore delegato del Gruppo LifeGate –. Da anni ci legano un grande affetto e una stima reciproca. Ora finalmente potremo lavorare fianco a fianco per condividere obiettivi e visioni innovative”.

Enea Roveda
Enea Roveda, amministratore delegato del Gruppo LifeGate © LifeGate

“Conosco la famiglia Roveda da sempre – racconta il nuovo presidente di LifeGate Consulting and Media –. Vent’anni fa ho avuto il privilegio di collaborare alla nascita di LifeGate, per poi seguirne tutta l’evoluzione, che è anche personale. Professionalmente, business e brand transformation sono i temi più importanti che ho affrontato negli ultimi tempi, sull’onda lunga della digitalizzazione. Ora questo lavoro continua, ponendo la sostenibilità come driver vero e necessario di un cambiamento olistico, come un nuovo patto tra persone, consumatori e brand”.

La storia di LifeGate

LifeGate nasce nel 2000 dall’esperienza della famiglia Roveda maturata negli anni Ottanta attraverso Fattoria scaldasole, la prima azienda a entrare nella grande distribuzione con prodotti biologici.

Quest’anno LifeGate compie vent’anni. Vent’anni dedicati alla sostenibilità, in tutte le sue forme. Vent’anni di lotta contro la crisi climatica. Vent’anni di difesa della biodiversità.

E li compie proprio nell’anno che dà il via al decennio per il clima che, come ha affermato Greta Thunberg a Torino durante lo sciopero per il clima del 13 dicembre 2019 “non ci sono parole per spiegare quanto sia importante”.

Articoli correlati