Il mondo visto dallo Smithsonian. Le 9 più belle foto vincitrici

Queste immagini hanno colpito tutti, dai dirigenti dello Smithsonian Institute ai lettori online. Ecco le foto vincitrici del 13esimo concorso annuale del grande ente statunitense per l’educazione e la ricerca.

Lo Smithsonian, con i suoi lettori, ha deciso. Dalle nuvole di polvere di Albert Ivan Damanik che ha ottenuto il Grand Prize con il suo scatto del vulcano Sinabung alle lucciole di Radim Schreiber, queste immagini sono le più belle tra le 46.000 arrivate da 168 paesi diversi. La votazione del 13esimo concorso fotografico dell’istituto statunitense si è appena conclusa con i 40mila voti ricevuti dalla foto di Alice van Kempen del suo bull terrier, Claire, in un vagone abbandonato, che le ha fatto vincere il Readers’ Choice Award.

Il Grand Prize alla foto di un vulcano

La foto vincitrice in assoluto è stata scattata da Albert Ivan Damanik a Jeraya, Sumatra, Indonesia, il 26 giugno 2015. Il vulcano Sinabung a intermittenza eietta ceneri infuocate e gas, durante la settimana in cui le autorità hanno evacuato la zona per un raggio di sette chilometri dal cratere.

 

Esplosioni di cenere a gas dal vulcano Sinabung, foto vincitrice assoluta del 13esimo concorso dello Smithsonian © Albert Ivan Damanik / Smithsonian
Esplosioni di cenere e gas dal vulcano Sinabung, foto vincitrice assoluta del 13esimo concorso dello Smithsonian © Albert Ivan Damanik / Smithsonian

 

Negli ultimi mesi il Sinabung ha prodotto diverse altre eruzioni, senza causare comunque particolari danni. La sua attività è ripresa nel 2010 in modo sporadico, per poi intensificarsi sempre di più negli anni seguenti dopo quasi quattro secoli di inattività. Nel febbraio del 2014 una grande eruzione però ha ucciso almeno 16 persone, costringendo migliaia di altri a lasciare le loro case. Il Sinabung è uno dei 129 vulcani attivi in Indonesia: il paese si trova sul cosiddetto Cerchio di fuoco del Pacifico, un’area altamente sismica.

 

La nuova categoria, ‘Viaggi sostenibili’

La novità di quest’anno, grazie alla sponsorizzazione della compagnia aerea United che ha varato il programma Eco-Skies,  è stata la creazione della nuova categoria ‘Viaggi sostenibili’. La foto vincitrice è di un fotografo che è stato per quasi un anno in una provincia poverissima del Kenya e ha potuto fattivamente contribuire, con i proventi dei video e dei libri fotografici, alla costruzione di nuovi edifici per i bambini.

 

L'autore di questo scatto colto in una scuola di Likoni, Mombasa, in Kenya, grazie alla vendita dei suoi libri fotografici, ha contribuito alla costruzione di un dormitorio per 30 bambini © Tihomir Trichkov / Smithsonian
L’autore di questo scatto colto in una scuola di Likoni, Mombasa, in Kenya, grazie alla vendita dei suoi libri fotografici, ha contribuito alla costruzione di un dormitorio per 30 bambini © Tihomir Trichkov / Smithsonian

 

Lo Smithsonian è l’istituto nazionale di istruzione e ricerca finanziato dal governo degli Stati Uniti. Uno dei suoi obiettivi statutari è diffondere la conoscenza della storia naturale del mondo, e questo concorso ne è parte. La loro giura, tra tutte le immagini arrivate, ne ha selezionate 70 come finaliste in sei diverse categorie: Mondo naturale, The American Experience, Viaggi, la nuova categoria Viaggi sostenibili, Persone, Foto alterate, Foto da cellulari. Il voto dei lettori ha definito le foto vincitrici. Sul sito dello Smithsonian si possono anche vedere tutte e 70 le foto finaliste. Ora, i fotografi possono sottoporre i loro lavori per il nuovo, 14esimo concorso, da oggi fino al 30 novembre 2016. I giudici selezioneranno i nuovi vincitori, sulla base delle stesse categorie di quest’anno.

Articoli correlati