Il giro del mondo in … una barca solare

Come un moderno Phileas Fogg uscito da uno dei romanzi di Jules Verne, Raphael Domjan si appresta a vincere la sua di scommessa: fare il giro del mondo con una barca solare.

PlanetSolar è la più grande barca solare mai
costruita. Silenziosa e ad energia pulita. Un catamarano di 30
metri di lunghezza coperto da 470 metri quadrati di pannelli
fotovoltaici, con la forma di una razza. L’obiettivo è di
percorrere i 40.000 km del tragitto con una velocità meda di 8
nodi, in 140 giorni. Niente male per una barca mossa solo
dall’energia dei raggi solari.

“Voglio dimostrare che non è solo un sogno – afferma
Raphael Domjan, fondatore del progetto – uscire dall’era dei
combustibii fossili e entrare in quella delle energie rinnovabili
è possibile”. Il progetto ha visto l’impegno di un team
internazionale, composto da fisici, ingegneri, costruttori, tutte
persone accomunate dalla passione per le energie rinnovabili e per
la protezione dell’ambiente.

Il catamarano è un vero concentrato di tecnologia:
dall’idro all’aerodinamica, ai materiali usati, all’impiego
dell’energia accumulata fino ad arrivare alla rotta ottimale.
“Durante il tragitto dovremo gestire perfettamente l’energia che la
natura ci metterà a disposizione – spiega Domjan – dovremo
inoltre ottimizzare la nostra rotta e la velocità, in linea
con la quantità di luce solare e le condizioni meteo. Nessuno
ci ha mai provato finora”.

La partenza è prevista per Aprile 2011 e la rotta segnata
principalmente lungo la linea dell’equatore da est a ovest, dove
l’irraggiamento solare è al suo massimo, ovvero allo zenit. I
due marinai partiranno dal porto di Marsiglia per attraversare
l’Atlantico, il canale di Panama, il Pacifico e l’Oceano Indiano,
per approdare poi nel Mediterraneo attraverso il canale di Suez.
Nelle soste previste ad esempio a San Francisco, Singapore, Dubai,
una cinquantina di fortunati potranno visitare la barca, per
toccare con piedi e con mano questo gioiello venuto dal futuro.

In un prossimo futuro navigheremo grazie alla sola forza degli
elementi: sole, vento, onde. In un tutt’uno con l’oceano.

Rudi Bressa

Articoli correlati
Parcheggi, fai la spesa e produci energia

Dossi artificiali nei parcheggi dei centri commerciali Auchan, produrranno energia elettrica pulita e rinnovabile ad ogni passaggio di automobile, energia paragonabile a quella prodotta da un impianto fotovoltaico. Il primo esperimento parte da Milano.

La Lamborghini solare

17 mila metri quadrati di fotovoltaico alimenteranno con energia pulita la nuova Lamborghini solare .